«

»

Stampa Articolo

Marino : “Nessun esame di riparazione per Alemanno”

marino a tbmIl candidato sindaco del centrosinistra Ignazio Marino in visita a Tor Bella Monaca.

Venerdì 17 maggio, in occasione della presentazione del progetto alternativo del Masterplan di David Sassoli, Marino fa visita ai cittadini di Tor Bella Monaca.

La parola d’ordine è discontinuità. Obiettivo; mandare a casa Alemanno. E’ deciso Marino a ripartire dalle periferie per gettare le basi per una Roma che diventi una città vivibile, sicura e protagonista nella lotta per il decoro urbano. Prima di presenziare all’incontro sul Masterplan, il candidato sindaco fa visita ai commercianti del centro Le Torri.

Cosa pensa dell’operato di Alemanno?

Nei primi 100 giorni riuscirò a realizzare molti più obiettivi di quelli che il sindaco in uscita ha realizzato in questi 5 anni. Rispetto ad un personaggio che ha vissuto sempre con gli stipendi presic dalla politica, io  un mestiere ce l’ho e ne sono orgoglioso. E’ una visione diversa della vita. Non immagino di vivere di politica. Vengo da un mondo di vera democrazia,  si fanno le primarie si compete e poi si riunisce tutti insieme, molto diverso da quello che ha  fatto Alemanno che ha tentato di manipolare all’interno dei palazzi per evitare che ci fossero nel suo partito le primarie. Preferisce la cultura dell’accordo piuttosto che del merito. Questo sindaco voleva fare lo sceriffo a me sembra solo chiacchiere e distintivo. Il sindaco deve cercare dove risparmiare e dove investire. Roma deve essere una città che accoglie. Alemanno ha detto che in questi 5 anni ha capito quali sono le difficoltà di Roma, che la sua squadra non andava bene e la cambierà. Di danni ci bastano 5 anni, non è che dobbiamo fargli fare gli esami di riparazione sulla nostra pelle!

Tra gli obiettivi mancati da Alemanno il Masterplan di Tor Bella Monaca…

Il progetto del Masterplan per me è quello presentato con Sassoli. Oggi chi studia urbanistica non pensa alla demolizione ma alla riqualificazione, alla rigenerazione.

Quali sono i progetti per le periferie?

Il nostro impegno sarà volto al decoro urbano delle periferie. Fra qualche mese avremo anche degli autobus nuovi e farò in modo che vengano utilizzati prima di tutto nei quartieri più periferici. Dobbiamo trasformare la città e dare il senso a tutti che siamo una comunità. Ci sono tanti aspetti che stiamo studiando uno fra tutti è quello della sicurezza. Mi sono reso conto che ci sono 29 commissariati, tutti in edifici privati. Paghiamo 14 milioni e mezzo per gli affitti. Vicini ad ognuno di questi ci sono edifici comunali non utilizzati. Andrò dal Ministero degli Interni e dirò tu spendi 80 milioni di euro ogni 5 anni per affitto. Io ti do i locali tu risparmi 80 milioni ma non mi lasci zone come Tor Bella Monaca con una sola pattuglia la notte. In questo modo potremmo aumentare il numero degli uomini e delle donne da impiegare.

Federica Graziani 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/marino-nessun-esame-di-riparazione-per-alemanno/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.