«

»

Stampa Articolo

L’attacco di Scipioni: “Ci remano contro, ma stiamo facendo il possibile”

incontro scipioniL’appuntamento del 28 febbraio al Capital Inn si è tradotto in una vera e propria declaratio da parte del Presidente del VI Municipio. Parole al vetriolo contro La Fiera dell’Est.

Ha parlato a braccio il Presidente, durante l’incontro che si è tenuto al Capital Inn, alla presenza dei suoi sostenitori e dei suoi consiglieri di fiducia, quelli che non gli creano problemi alla digestione. Unica nota stonata la presenza di Angelucci (Pd) che non appartiene all’area politica del Presidente: “Nonostante chi ci rema contro – ha tuonato Scipioni dal palco – l’Amministrazione sta facendo il possibile”. E giù la solita tiritera, il suo solito copione, che recita puntualmente ad ogni occasione, per nascondere le sue lacune e quelle dell’intera compagine amministrativa.

Nel suo personalissimo siparietto, in cui scarica le responsabilità “alle destre”, non risparmia attacchi agli esponenti della maggioranza municipale: “Abbiamo anche noi alcune defezioni interne – precisa – c’è chi dissente e pretende comunque poltrone. Ma le poltrone si conquistano con il lavoro e con l’impegno”. Sicuramente si riferisce ai consiglieri Sardone e Grasso, sempre in quota Pd, che in questi mesi hanno spesso mostrato malcontento e dubbi nei confronti dell’attività svolta fin ad ora dal Presidente e dalla sua compagnia. Dissenso che si è palesato in occasione della disposizione n. 3 della Presidente Consolino, che imbavaglia la stampa. Scipioni poi ha usato ugualmente parole dure nei confronti del Movimento Cinque Stelle, “una forza politica intrattabile e che non ammette il contraddittorio”. Sentir pronunciare da Scipioni il termine “contraddittorio” è alquanto ridicolo, visto che lui è il primo a non accettare critiche e distanziare chi, secondo il Presidente, prova a dissentire. Proprio la disposizione n. 3, sostenuta anche da Scipioni, pure se non lo ammetterà mai,  rappresenta il simbolo di quella politica che si chiude in se stessa, che non è propensa alla partecipazione e al dialogo, che censura la stampa e che allontana i cittadini dalle istituzioni.

E sul tema dell’informazione, Scipioni ha offerto la sua migliore performance, attaccando e diffamando pubblicamente La Fiera dell’Est: “quel ‘giornaletto’ locale che, in merito alla questione delle riprese in Municipio, non ha fatto altro che strumentalizzare e far circolare caricature, quando in realtà la politica è fatta di cose. Pretendono assessorati, pubblicità, poi fanno circolare caricature”. Quel “giornaletto” che durante la sua campagna elettorale ha definito “una risorsa fondamentale per il territorio”, ma che ora, solo perché La Fiera si è dimostrata in opposizione, com’è nel suo spirito, è divenuta per lui spazzatura. Tra l’altro, c’è da aggiungere, che le invettive contro il nostro giornale, oltre ad essere false e diffamatorie, sono sterili e prive di contenuti. Ciò che resta che resta alla fine, sfilati gli orpelli, è un enorme vuoto politico, come la sua Amministrazione.

David Nicodemi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/lattacco-di-scipioni-ci-remano-contro-ma-stiamo-facendo-il-possibile/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.