«

»

Stampa Articolo

La Rustica. Il Municipio sfratta il Comitato di Quartiere, partono le polemiche

14702456_1823328974552677_3394440899929939780_nRecapitata la missiva con la quale si richiede l’immediata restituzione dei locali assegnati nel 2011. Palmieri attacca l’ex-Presidente del Comitato, ma il vero obiettivo è Boccuzzi.

Il Municipio V, seguendo la delibera n°140/2015 della Giunta Capitolina, ha deciso di riprendersi i locali che dal 2011 ospitano le attività del Comitato di Quartiere La Rustica: la comunicazione ufficiale è stata inviata lo scorso 27 ottobre al Presidente Sergio Vitali.

Un fulmine a ciel sereno, che ha scatenato subito tante polemiche.Giammarco Palmieri, ex-Presidente del Municipio, ha visto in questa decisione una conseguenza dell’operato del Presidente uscente del Comitato Alessandro Leoncini, che negli ultimi giorni del suo mandato aveva inviato al Municipio una lettera in cui si denunciava da una parte “lo stato di pericolosità dei locali” di via Dameta 18, e dall’altra chiarimenti sulle attività svolte al suo interno dalla neonata associazione ‘Liber Liber’. Palmieri attacca direttamente Leoncini e la signora Rencricca Perri che “prima hanno distrutto il cdq La Rustica, e poi fatto in modo di mettere i bastoni tra le ruote a chi si sta impegnando per rimetterlo in piedi”, con l’unico obiettivo di “favorire la propaganda del Movimento 5 Stelle”.

Un attacco senza peli sulla lingua, il cui vero destinatario è Giovanni Boccuzzi. Scrive ancora Palmieri: “È singolare la disparità di trattamento per le associazioni perpetrata dal Municipio Roma V e dal suo ineffabile presidente”.

Raggiunto telefonicamente Vitali non vuole entrare nel merito delle parole di Palmieri, e nonostante non abbia gradito la lettera inviata dal suo predecessore al Municipio V e datata 11 ottobre, sposta l’attenzione sul futuro del Comitato: “Non voglio commentare quanto scritto nella sua lettera dall’ex-Presidente Alessandro Leoncini. Quel che più m’interessa in questo momento, è conoscere il futuro dei locali che ci sono stati assegnati anni fa e che ora ci vengono tolti senza alcun preavviso. Il Municipio poteva contattarci prima di inviarci la notifica dello sfratto. Un trattamento così davvero non ce lo aspettavamo, anche perché non ci sono sospesi o arretrati nei pagamenti: i locali ci furono concessi a titolo gratuito”.

Respinge sul nascere ulteriori polemiche anche Alessandro Leoncini: “La mia lettera e lo sfratto non c’entrano nulla l’una con l’altro, viaggiano su binari del tutto diversi. C’è stata solo una concomitanza temporale, perché la mia segnalazione faceva seguito a un’interrogazione del consigliere Rinaldi ai tempi della giunta Palmieri: con lo sfratto non c’entra nulla”. E sull’ex presidente del Municipio V aggiunge: “Molto probabilmente Palmieri ha la memoria corta”.

Michele Liberati

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/la-rustica-il-municipio-sfratta-il-comitato-di-quartiere-partono-le-polemiche/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.