«

»

Stampa Articolo

La prossima volta “cambiamo tutto”

santopreteCentro Democratico e Verdi esclusi dalla Giunta commentano le scelte del Presidente.

Loro avrebbero incrinato i vecchi “equilibri”. Parliamo di Centro Democratico e Verdi, tanto utili in campagna elettorale quanto scomodi ora che la vittoria è stata messa al sicuro. Nessuno rivendica un incarico, ma quel rispetto che sembra essere mancato nel post elezioni. Delusa e amareggiata Rosa Anfuso prima nel Centro Democratico che commenta: “Tutti i partiti che hanno sostenuto la campagna elettorale dovrebbero avere una rappresentanza in Giunta. Io sono una delle prime nel Centro Democratico, sono una donna e una mamma, ma il Presidente neanche mi risponde al telefono. C’era la possibilità delle quote rosa in Giunta ma non mi ha preso in considerazione nonostante io abbia portato 350 voti”.

Diverso l’atteggiamento dei Verdi che non rivendicano un posto in Giunta anche se, come spiega Maurizio Santoprete, “a noi il Presidente lo avesse prospettato”, quanto la scelta politica di sostenere un centrosinistra che aveva proposto un progetto di rinnovamento tramontato: “Sull’idea del cambiamo tutto – spiega Santoprete – noi Verdi ci eravamo allineati in sostegno di Scipioni e della coalizione. Nessuno può non riconoscere quanto il nostro lavoro si sia distinto sul campo e quanto tutto il centrosinistra ne abbia beneficiato. Vinte le elezioni, Scipioni con noi è sparito, siamo stati noi a chiedere un appuntamento, dopo numerose telefonate andate a vuoto. A differenza degli altri, abbiamo lavorato per il gruppo, non per il singolo. Avevamo una lista da riesumare e siamo riusciti in un mese scarso ad ottenere un ottimo risultato a mio avviso. Sarebbe stato più facile mettere, come fanno i classici partiti, un nostro candidato all’interno di una lista e convogliare tutti i voti su di lui. Abbiamo invece scelto di non rinunciare alla nostra identità e di lavorare per la causa. E’ proprio questo che oggi ci fa arrabbiare: pensavamo di lavorare per il cambiamento ma la Giunta che ci presenta il Presidente è figlia dei vecchi sistemi di potere e di un modo di far politica superato. Avevamo la speranza che Scipioni fosse più coraggioso. Oggi constatiamo invece che il “cambiamo tutto” era solo uno slogan da campagna elettorale”.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/la-prossima-volta-cambiamo-tutto/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.