«

»

Stampa Articolo

La Mammì campa di politica

mammi_dagaConsigliera del Movimento 5 Stelle in VI Municipio e portaborse della deputata Federica Daga.  Una contraddizione per coloro che sosteneva che la politica non deve essere un lavoro. 

Erano gli ‘Unti dal Signore’, coloro che dovevano insegnare ai politici di professione l’etica, la trasparenza e la buona politica. Dovevano spazzare via il consociativismo e premiare il merito, dando un calcio alle raccomandazioni e le varie spintarelle che hanno logorato il sistema politico italiano. Grillo e i suoi adepti lanciano alla nazione messaggi dissacranti contro la classe dirigente ad ogni livello, dal Comune fino alle più alte sfere del Parlamento. E invece eccoci a raccontarvi di come questi paladini della giustizia dalla vecchia politica hanno preso alcuni vizietti. Un caso fra i tanti è quello della Consigliera Municipale Veronica Mammì, eletta con il Movimento 5 Stelle nel 2013, insieme a Fabio Tranchina, dello stesso gruppo politico.

E’ saltato fuori che la Mammì con elezione della compagna di partito Federica Daga alla Camera dei Deputati, improvvisamente si è ritrovata con due stipendi: entrambi pagati dalle tasche dei cittadini. Uno per il ruolo da consigliera, percependo la somma di circa Euro 750,00 netti al mese, l’altro in qualità di portaborse della deputata Federica Daga, sempre marchiata 5 Stelle, con uno stipendio di circa Euro 600 netti al mese. Per un totale di circa 1300 euro al mese, ottenuti attraverso la politica e pagati dai contribuenti. Questo esempio, che non è l’unico, tanto che sembra quasi un metodo dal Movimento adoperato sistematicamente, fa cadere tutti quei ragionamenti che sono alla base del Movimento 5 Stelle. Scordatevi la storia delle selezioni dei collaboratori tramite curricula e quindi premiando il merito e le competenze. Crollano anche quei principi dai 5 Stelle tanto decantati per cui la politica si fa per passione non per professione o per accaparrarsi soldi e poltrone.

Siamo di fronte ad una vera parentopoli che, oltre ad essere dettata in molti casi da legami familiari, spesso si nutre della militanza nello stesso movimento permettendo di fare una vera e propria arrampicata sociale, politica e professionale.

Ci si chiede inoltre quando la Consigliera Mammì svolga il suo lavoro di collaboratrice della deputata, visto che è perennemente impegnata e presente in Municipio. E questo lo dicono i gettoni di presenza che percepisce per la sua attività da Consigliera ogni giorno. Ciò fa pensare che la Mammì percepisca uno stipendio dalla Camera dei Deputati, pur non svolgendo il suo lavoro, godendo della stessa appartenenza politica della Daga.

Come se non bastasse la Mammì risulta essere la compagna del consigliere comunale Enrico Stefàno, sempre 5 Stelle, il quale svolge esclusivamente il lavoro dell’amministratore pubblico. Insomma se domani i due convolassero a nozze in casa arriverebbero oltre le retribuzioni della Mammì, anche quella del consigliere Stefàno di Euro 2320,00 netti al mese, che sommati a quelli della sua dolce metà si aggirano intorno ai 5mila euro lordi al mese. Tutti a carico dei cittadini.

In conclusione la Mammì nel giro di pochi mesi ha potuto migliorare di gran lunga il suo tenore di vita, assicurandosi con una manciata di preferenze un posto da consigliera, pur avendo alle spalle una militanza politica scarna e una preparazione amministrativa inconsistente. A differenza dei tanti ragazzi che militano da anni in quei partiti che i 5 Stelle tanto criticano, che per ottenere una candidatura devono fare anni di gavetta. Per non  parlare della possibilità quanto mai remota di ottenere un posto di lavoro normale. Figuriamoci uno alla Camera!

Federica Graziani

Rettifica

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/la-mammi-campa-di-politica/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.