«

»

Stampa Articolo

La Fiera fa intervenire la Polizia di Stato, la Consolino chiede di sgomberare gli agenti

police2Contro la disposizione imposta dal Presidente del Consiglio Ambra Consolino, che di fatto censura i giornalisti, La Fiera dell’Est, il Movimento Articolo Ø e cronisti di altre testate manifestano, per la seconda volta, in difesa della libertà di stampa. Schedati e identificati giornalisti e cittadini. La Fiera dell’Est chiama la Polizia di Stato. La Consolino chiede ai vigili di sgomberare gli agenti.

Per la seconda volta nel giro di una settimana, La Fiera dell’Est, in collaborazione con il Movimento Articolo Ø e altri giornalisti di testate romane, manifesta durante il Consiglio del 30 gennaio in difesa del diritto di cronaca e di critica sancito dalla Costituzione. Il clima è teso, tanto che la Consolino, Presidente dell’Aula, scende per avvisare i vigili che solo una persona, che guarda un po’ non si presenterà, è autorizzata a riprendere. Per dimostrare che, a differenza di quanto è stato detto la maggioranza è per la democrazia e la trasparenza, un tale aveva firmato nei giorni precedenti la richiesta di autorizzazione, come impone la disposizione della Consolino. Si scoprirà in seguito che l’autorizzato, non pervenuto durante la seduta, è un uomo molto vicino al gruppo politico del Presidente.

La seduta inizia con la lettura della Consolino di una lettera di una bambina sul tema della Shoah. Una ‘pezza’ che la maggioranza municipale ha voluto mettere, almeno in via istituzionale, per aver mancato di organizzare eventi nel Giorno della Memoria. Tra il pubblico sono presenti i cittadini di Fosso San Giuliano, alcuni giornalisti di varie testate romane, gli attivisti del Movimento Articolo Ø e quelli del Movimento 5 Stelle. Prendono la parola i cittadini per denunciare il completo stato di degrado del loro quartiere. Inizia la discussione e, ancora una volta, i giornalisti alzano le telecamere in segno di protesta. La situazione degenera immediatamente. Stavolta la Consolino ordina di identificare e schedare giornalisti e cittadini presenti dopo pochi minuti.

policeA nulla servono le proteste dei giornalisti che rivendicano il diritto di cronaca e la libertà di stampa sancita dalla Costituzione Italiana. Il Direttore de La Fiera dell’Est decide di chiamare il 113. Arrivano tre agenti della Polizia di Stato che raccolgono le denunce di molti dei presenti. La Fiera fa visionare agli agenti la disposizione n. 3 imposta dalla Consolino che  ordina ai giornalisti  di consegnare copia delle videoriprese effettuate, che nega la possibilità di fare commenti o esprimere opinioni. Gli agenti notano subito una grave incongruità rispetto alle leggi vigenti nella disposizione. Entrano in Aula, tra il pubblico, e la Consolino mette una croce alla sua già opinabile carriera politica: chiede ai vigili di allontanare gli agenti. La delirante Consolino non scende nemmeno dalla sua poltrona, nonostante la presenza della Polizia di Stato. Dall’alto della sua insolenza e presunzione da un ordine ai vigili presenti che definire arrogante e fuori luogo è dir poco. I vigili restano, ovviamente, fermi.

La Polizia decide di uscire, per non aggravare la situazione di un Presidente del Consiglio che riesce con questo ordine già da sola a scavarsi la sua fossa politica. A quel punto scoppia il caos in Aula: il Consigliere Sardone (Pd) interviene in favore dei giornalisti. La Consolino non lo lascia parlare e lo stesso decide di abbandonare gli scranni in segno di protesta e sedersi tra il pubblico. Il delirio continua quando il Presidente del Consiglio espelle il Consigliere Grasso (Pd), della sua stessa maggioranza, reo di aver difeso  il principio che regola la libertà di stampa. Intanto tra la maggioranza i banchi si svuotano. Nessuno è più disposto a tollerare le follie di un Presidente del Consiglio ormai giunto al capolinea. Accanto a lei resta solo il Presidente del Municipio Scipioni, tollerato, sembra, ben poco, anche lui. Il Consiglio verrà chiuso per assenza del numero legale. Lo show continuerà più tardi con il padre della Consolino che regalerà l’ultimo capitolo di una squallida storia, difendendo la sua ‘pupetta’ con i cittadini.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/la-fiera-fa-intervenire-la-polizia-di-stato-la-consolino-chiede-di-sgomberare-gli-agenti/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.