«

»

Stampa Articolo

In ricordo di Viviana

VIVIANAA soli 36 anni, mamma di un bambino di 3 anni e moglie di un militare italiano, a causa di un arresto cardiaco se ne va Viviana Palumbo, abitante di Colle degli Abeti.

Da tutti era conosciuta grazie al social network Facebook. Era amministratrice, infatti, di molti gruppi dedicati alle problematiche del versante prenestino del Municipio VI. Il suo era un impegno costante, volto a migliorare le condizioni del nostro territorio. Di lei ricordiamo la sua trasversalità: non aveva vincoli mentali, collaborava con tutti, cercando di convogliare le differenze delle molte parti sociali del territorio per il bene del Municipio. Il 27 gennaio l’assurdo: Viviana accusa un malore e muore sull’ambulanza a causa di un arresto cardiaco. La commozione generale si scatena sulla rete. Tantissimi i messaggi di cordoglio da parte di cittadini che l’avevano conosciuta su Facebook, da comitati e da amici più stretti. Viviana era un’insegnante, era sposata con Maurizio, militare spesso lontano per missioni all’estero. Da lui aveva avuto il piccolo Daniele, che lascia a soli 3 anni. Una vera tragedia, che noi come giornale viviamo forte sulla nostra pelle. Viviana era una nostra lettrice e collaborava spesso con la nostra testata. La incontravamo sovente al Bar La Pineta di Colle degli Abeti, dove era solita il sabato mattina andare con la sua famiglia. Era sorridente, solare, impegnata e determinata. Adorava suo marito e il suo piccolo. Era pronta a dare a tutti un aiuto o ad impegnarsi in prima persona. Una donna speciale, una giovane vita che si è spenta troppo presto.

A dare la triste notizia sulla rete per primo il CAOP di Ponte di Nona: “E’ venuta a mancare improvvisamente questo pomeriggio a causa di un arresto cardiaco Viviana Palumbo, una persona e donna splendida, leale, sincera, che è stata sempre vicino ai problemi del Territorio, il suo impegno e i suoi utili consigli non sono mai mancati verso tutti noi e verso i suoi amici che ha sempre saputo volere bene con quei valori di vita sana”. Grande commozione anche dal gruppo Roma Est, di cui si fa portavoce Fabio Giustini: “Sei una stella che brillerà sempre nel cielo, un’amica vera, a modo, gentile, bellissima”.Cordoglio anche da parte del CdQ Nuova Ponte di Nona: “Mancheranno i tuoi commenti, i tuoi suggerimenti, il tuo impegno per il territorio, la tua ilarità, la capacità di sdrammatizzare e il tuo sostegno alla nostra attività, la tua allegria”.

Il profilo Facebook di Viviana è invaso da messaggi di stima e di affetto. Proprio lì, accanto alla foto del suo piccolo, nel giorno del suo terzo compleanno, si legge una lettera che Viviana aveva scritto al suo bambino, che, come un pugno nello stomaco, oggi appare come un testamento: “Non dimenticare mai che l’amore che provo per te è come il vento: non potrai mai vederlo, ma potrai sempre sentirlo. Ovunque sarai. Ad ogni tuo passo ti sarò vicino, Spero di poterti insegnare il meglio, il segreto di un’esistenza felice cucciolo e realizzata dipende dalla direzione che si sceglie. La chiave, figlio mio, è imboccare la tua strada, nessun’altra, solo quella che ti detta direttamente il cuore. Se cadi, ci sarà la mia mano sempre a proteggerti. Posso confidarti un segreto? Cerca sempre di scoprire il mondo con i tuoi occhi, e non attraverso quelli degli altri. Solo così potrai trovare la verità. Le uniche cose che ti appartengono davvero sono i tuoi sogni e la libera volontà di vivere la vita nel modo in cui desideri farlo. Tutto il resto lo prendiamo soltanto in prestito”. Ciao Viviana, continua a lottare da lassù. Ci mancherai. Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/in-ricordo-di-viviana/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.