«

»

Stampa Articolo

In difesa di Mastrantonio, i cittadini si ribellano

Molti cittadini del Municipio delle Torri ci hanno scritto per dimostrare il loro disappunto per le dichiarazioni di Scipioni, candidato del Pd alle primarie per la Presidenza, contro il suo avversario Roberto Mastrantonio.

In più di un’occasione Marco Scipioni, candidato Pd alla primarie per la Presidenza del Municipio, ha riservato accuse pesanti nei confronti di Roberto Mastrantonio, candidato Sel, che parteciperà con lui alla competizione del 7 aprile.  Le ultime nell’incontro pubblico presso la sede del Comitato elettorale per’Scipioni Presidente’ dove ha dichiarato, insieme ai suoi sostenitori: “Alle primarie parteciperanno persone cacciate via dal nostro partito perché hanno fatto qualcosa di cui si devono vergognare. Gente che non ha mai lavorato. Bene, è ora che vadano a lavorare!”.

A fare il nome di Mastrantonio, in maniera esplicita, i cittadini presenti. Ancora nella nostra intervista, pubblicata sul numero del 9 marzo, Scipioni dichiarava: “ Su Sel ho massimo rispetto, ma sulla candidatura di Mastrantonio ho molte perplessità per i suoi trascorsi nel Pd”. Mastrantonio per ora non vuole rispondere agli attacchi, non vuole “scendere al suo livello”. Nell’intervista a lui dedicata sul numero del 23 marzo commenta: “Se in questo modo pensa di vincere le primarie io gli faccio tanti auguri. Io sto dialogando con il territorio. Non riesco a capire che tipo di informazioni abbia lui. Io non sono mai stato nel Pd. Ho lasciato i DS volontariamente, non sono mai stato cacciato”.

Tiene i toni bassi, ma ad alzarli in sua difesa molti cittadini tra cui Luana Di Benedetto, Presidente del Comitato Isveur Tor Vergata che dichiara: “Qui si sta facendo campagna elettorale gettando fango su altri candidati, in particolare Mastrantonio. Voglio informare tutti che Roberto Mastrantonio ha sempre lavorato. Ha lasciato il suo lavoro per essere un buon politico con uno stipendio. Dal partito, penso che si riferisca al Pd, non lo ha cacciato nessuno, perchè in quel partito non c’ è mai entrato. Poi dice che si deve vergognare! Lo dicesse questo signore di cosa si deve vergognare Mastrantonio. Politico si nasce non si diventa! A me hanno insegnato che se nasci muratore non puoi fare l’idraulico per prendere due stipendi. Penso che tutta questa cattiveria che butta fuori il Sig. Scipioni è sinonimo di paura!”.  Alla protesta si aggiunge anche Giose Ferrara, Presidente dell’associazione G.I.O.S.E., che ha aperto un comitato elettorale a Ponte di Nona in favore di Mastrantonio: “Leggiamo l’articolo di quello che si definisce “Il vero uomo a 5 stelle dell’ VIII Municipio” Marco Scipioni e ci rendiamo conto che con il suo dire sta sfasciando la sinistra e disorienta i cittadini dell’ VIII, facendo un favore grandissimo sia al Movimento a 5 Stelle che al Centrodestra. Se nel Partito Democratico esiste un barlume di senso di responsabilità verso il suo l’elettorato bisogna che glielo dica. In particolare, visto che rappresentiamo un Comitato Elettorale per la candidatura di Roberto Mastrantonio ci soffermiamo solo su quello che ci riguarda personalmente.  Come dice il signor Scipioni di Roberto Mastrantonio “ho molte perplessità per i suoi trascorsi nel PD” e continua “alle primarie parteciperanno persone cacciate via dal nostro partito perché hanno fatto qualcosa di cui si devono vergognare”, sono accuse gravissime non supportate da prove anche perché nel PD Roberto Mastrantonio NON E’ MAI STATO ma, anche se lo fosse, non sarebbe certo motivo di vergogna”.

“Conosciamo bene Roberto Mastrantonio come lo conoscono i cittadini del VII Municipio  che ne hanno un’ alta stima tanto da riconfermarlo Presidente del VII per ben due legislature. Politico che conosce l’ VIII dove è alta e riconosciuta la considerazione nei suoi confronti e dove è conclamata la sua disponibilità verso i cittadini. E’ l’uomo giusto per spezzare le catene che legano gli interessi di tutte le caste di questo Municipio per poi curare gli interessi dei cittadini con interventi veloci ed efficaci e dove va sul territorio in questi giorni sta ricreando negli elettori di centrosinistra quell’entusiasmo che è stato mortificato. Il nostro comitato non è della speranza ma della certezza, della dignità e della ragione perche stiamo nel giusto e il 7 aprile andremo in massa a votare Roberto Mastrantonio quale Presidente che coagula tutte le forze e quei cittadini che desiderano che l’ VIII Municipio diventi un Municipio modello da prendere ad esempio come è il VII, anzi meglio vista l’esperienza di Mastrantonio maturata in quest’ultimo. Un’ ultima cosa: ma il Signor Scipioni pensa di candidarsi al posto di Grillo alla Presidenza del Consiglio dei Ministri?”. I cittadini quindi fanno muro intorno alla candidatura di Mastrantonio. Il Pd, che dovrebbe essere alleato di Sel in queste primarie, tace. E Mastrantonio continua a raccogliere consensi, in barba alle offese e sull’onda della spaccatura del Pd.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/in-difesa-di-mastrantonio-cittadini-si-ribellano/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.