«

»

Stampa Articolo

Il Tour del Cemento del Movimento Articolo 0

TorBellaMonaca(2)ll Movimento Articolo 0, in collaborazione con il Comitato Nuova Tor Bella Monaca e con il Comitato No Raccordo Bis, ha organizzato un tour in giro per l’ VIII Municipio per denunciare lo scempio che si compirà se saranno realizzati i progetti del Masterplan e del Grande Raccordo Bis.

Scopo dell’iniziativa realizzare un video – denuncia che sarà diffuso a breve on line per raccontare attraverso le immagini dove i progetti del Masterplan e del Grande Raccordo Bis andranno a svilupparsi e soprattutto cosa andranno a distruggere. Presente all’iniziativa il capolista di Rivoluzione Civile alle elezioni per il Consiglio Regionale Nando Bonessio, Presidente dei Verdi Lazio. Il tour è iniziato la mattina del 9 febbraio alle ore 10 in via dell’Archeologia. Presente l’Ing. Montillo, del Comitato di Quartiere di Nuova Tor Bella Monaca, che sin dall’inizio si è preoccupato di studiare il progetto del Masterplan, e Evelina Forgetta.

Le riprese sono state realizzate dietro al mercato coperto, mai aperto. E’ lì che tonnellate di cemento rischiano di distruggere il verde esistente. Si è poi passati a Piazza Castano, dove il gruppo ha potuto raccontare attraverso le immagini in che modo la via Gabina è oggi deturpata dal degrado esistente. “Il Masterplan – spiegano – fa tabula rasa di tutta via dell’ Archeologia, Non è un piano di riqualificazione urbana ma esclusivamente un piano di densificazione edilizia, con eccessivo consumo di suolo agricolo. Non affronta minimamente, quindi non fornisce risposte, ai reali problemi del quartiere che sono principalmente di carattere sociale. Non garantisce il diritto all’abitare”.

Alle 11.30 il gruppo si è spostato alla Collina della Pace dove ad accoglierli hanno trovato gli esponenti dell’Associazione omonima e il Comitato No Raccordo Bis. E’ stato illustrato a Bonessio il progetto dei Casali del parco che prevede la realizzazione di una biblioteca a livello universitario, nonostante il centro anziani voglia a tutti costi portarci la propria sede. Da lì il gruppo ha iniziato il percorso lungo l’asse in cui dovrebbe essere realizzato il Grande Raccordo Bis. Hanno visitato le aziende agricole coinvolte come il Casale del Marchese e il Frantoio di via dei Sassi. “Sono aziende agricole di alto pregio – spiegano – Producono vino, olio e prodotti locali. 50 ettari distrutti dal GRA BIS! Sarebbe un vero scempio, siamo pronti a unirci in un gruppo di lotta se questo avvenisse!”.

Grazie all’aiuto di Noris Pivetta del Comitato No Raccordo Bis è stato possibile vedere anche le zone in cui sono stati individuati terreni come ambiti di riserva nel progetto dell’Housing Sociale previsto dal Comune di Roma: uno con 192 alloggi, l’altro con 215. Un altro ancora in via Fontana Candida con 515 alloggi. Il gruppo si è poi spinto in via della Lite e , dopo una piccola pausa pranzo, ha visitato la Stazione di Colle Mattia. “Il messaggio della politica è ‘distruggi il tuo territorio’ – concludono – noi invece siamo per la salvaguardia e la riqualificazione del territorio esistente!”.

 

Federica Graziani

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/il-tour-del-cemento-del-movimento-articolo-0/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.