«

»

Stampa Articolo

Il Pd VIII bocciato alle urne

 


Nelle elezioni politiche il Pd in VIII ottiene il peggior risultato di Roma. Il Pdl il secondo miglior risultato e il Movimento 5 Stelle è il primo partito.

Le ultime elezioni politiche offrono un quadro davvero preoccupante del nostro Municipio. Il Pd da tempo urlava ai quattro venti una vittoria a mani basse, visto anche il percorso dell’amministrazione Lorenzotti. I cittadini però bocciano alle urne il Pd locale, che ottiene il peggior risultato di Roma alla Camera e al Senato. La politica

Risultati Partiti Roma Municipio VIII, Camera - Senato

chiusa, arrogante e prepotente del gruppo dirigente del Partito Democratico dell’ VIII ha di fatto creato una distanza enorme dai cittadini. Le iniziative di cui i democratici si sono resi protagonisti negli anni sono state spesso autoreferenziali, le lotte per i problemi reali della gente poche incisive e l’opposizione si è incentrata su attacchi alle persone piuttosto che su tematiche politiche. Spesso, poi, il Pd ha ammiccato alla stessa maggioranza contro cui gettava fango nei propri comunicati. Agli eventi sempre le stesse facce, nelle piazze i soliti noti e una guerra senza mezzi termini a chiunque, anche se appartenente allo stesso partito, polemizzasse contro i metodi e la chiusura della classe dirigente dell’V III. Il Segretario Sgrulletti ha spesso utilizzato metodi poco ortodossi, con cadute di stile e personalismi che, visto il suo ruolo, sono stati mal digeriti. Un Segretario che tra l’altro rappresenta il 50% degli iscritti al Pd VIII, che si è preoccupato di guardare solo nel giardino di casa propria. Una classe dirigente che si è chiusa a riccio, diventando riferimento solo di alcuni e non di tutti, visto anche il plateale sostegno a Cremonesi come candidato alla Presidenza del Municipio per le primarie del centrosinistra. Un Pd che non è mai riuscito ad affondare il coltello contro una maggioranza ridotta ai minimi termini, tanto che il Pdl,in VIII, nonostante Lorenzotti, riesce ad ottenere il secondo miglior risultato su Roma. Il giocattolo ormai si è rotto. Tanti iscritti al Pd in VIII stanno chiedendo la testa del Segretario e un cambio di rappresentanti. “Non esistono solo i veltroniani, non esistono solo quelli che loro reputano amici”. Un esempio tra tutti il consigliere municipale Mastrangeli, che continua ad essere lasciato fuori dal partito perché non in linea, nonostante il grande consenso elettorale che ha sempre ricevuto. Quando si formano gruppi oligarchici, chiusi nella loro logica di potere, la demagogia sguazza. Ecco allora che il Movimento 5 Stelle in VIII trova terreno fertile e diventa il primo partito del Municipio. Il Pd negli intenti doveva essere un gran contenitore al cui interno dovevano coesistere diverse anime. In VIII convivono sempre le stesse e ormai parlano pure da sole.

Federica Graziani

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/il-pd-viii-bocciato-alle-urne/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.