«

»

Stampa Articolo

Il dramma della Alessandroni

municipio VIII 2Le poltrone dei Dirigenti dell’ Ufficio Tecnico e Sociale scottano e una tempesta potrebbe abbattersi presto nella sede di via Cambellotti.

Non c’è mai fine al peggio. Un nuovo, vergognoso capitolo si apre per l’Amministrazione del VI Municipio romano. Nella mattinata dell’8 luglio più che una Commissione Commercio e Personale (poi sospesa) è andata in scena una commedia goldoniana. Convocata con estrema urgenza, la Commissione municipale doveva trattare del tema scottante delle rotazioni del personale degli Uffici locali (Tecnico e Sociale). Ma nulla è stato discusso per la mancata presenza del Direttore del Municipio, Taccioli – autore dell’ ordine di servizio n. 83 del 3 luglio 2015 Prot. 83962, che disponeva il trasferimento di 66 dipendenti (33 dal Sociale agli Uffici Tecnici e 33 in servizio presso Direzione U.O.T. (Tecnico ndr) alla la Direzione A.S. E. (Sociale ndr). Taccioli aveva delegato come sua vice la Dottoressa Alessandroni, all’oscuro della manovra. La Dirigente si è rifiutata così di pronunciarsi a favore di un provvedimento che lei stessa non condivideva, ma che, anzi, contestava. Perché difendere un ordine di servizio che produrrà solo disservizi e impiegati incompetenti?

La Commissione si chiude con un nulla di fatto. Il clima di tensione è molto forte negli uffici del Municipio VI. La paura di un commissariamento incombe sulle teste dei dipendenti ma anche dei rappresentanti politici. E a farne le spese sono soprattutto l’Ufficio Sociale, coordinato dall’Alessandroni, e l’Ufficio Tecnico di Franco Maria Rossetti.

Fuori dalla commissione proprio il responsabile dei Servizi Sociali, Rosalba Alessandroni, si è lasciata andare ad un pianto disperato riguardo il futuro. Le lacrime vengono accompagnate dal tentativo di discolparsi dalle accuse di “corruzione” rivolte verso l’Amministrazione locale e la sua gestione. Nonostante cerchi di difendersi e di elogiare il lavoro di 18 anni di trasparenza (l’errata corrige del bando dell’Estate Romana è l’ultimo caso di una serie di strane manovre ndr) il Dirigente esprime la sua preoccupazione e sulla possibilità di essere spostata in altri uffici o di andare via commenta che non vuole essere mandata via “come una ladra e una corrotta”. La Dirigente – che ha il compito di controllare e supervisionare il lavoro degli altri impiegati – ha affermato inoltre che si ritiene all’oscuro di possibili azioni criminali delle 33 unità presenti nel suo staff. Melissa Randò

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/il-dramma-della-alessandroni/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.