«

»

Stampa Articolo

Gli Internazionali di tennis a Ponte di Nona

pop_ac169411

Dal 16 al 21 maggio 3 mini campi, lezioni gratuite con istruttori e la visita dei grandi campioni.

Gli internazionali di tennis esistono dal 1930. Sono il più importante torneo tennistico su terra rossa a livello mondiale dopo il “Roland Garros” che si disputa in Francia. Si sono sempre tenuti a Roma tranne che nelle prime cinque edizioni, svoltesi a Milano e nel 1961 quando vennero spostati a Torino per celebrare il centenario dell’unità d’Italia. Quella del 2017 sarà la 74esima edizione (non vennero disputati dal ’36 al ’49) ed è stata presentata il 12 aprile nella Sala delle Armi del CONI dal Presidente della FIT (Federazione Italiana Tennis) Angelo Binaghi, dal Presidente del Coni Giovanni Malagò, dalla Sindaca di Roma Capitale Virginia Raggi, dal Presidente di BNL Gruppo BNP Paribas Luigi Abete e da Nicola Pietrangeli, Presidente del Comitato d’Onore e ambasciatore del tennis italiano nel mondo. In sala anche l’Assessore allo Sport, alle Politiche giovanili e ai Grandi Eventi di Roma Capitale Daniele Frongia.

Coni e Amministrazione. La presenza delle massime cariche del Comune di Roma non è assolutamente cosa scontata a una presentazione degli Internazionali. Nelle scorse edizioni, infatti, l’evento è sempre stato poco appoggiato dalle giunte capitoline e mentre Binaghi invocava il Colosseo come teatro di eventi legati al torneo, tutta la manifestazione è sempre stata confinata ai Fori Imperiali compresi gli eventi di promozione, con al massimo la concessione di un’area a Piazza del Popolo dove allestire dei campetti aperti. Quest’anno, finalmente, lo strappo sembra ricucito, tanto che il sorteggio dei tabelloni si terrà sotto l’Arco di Costantino il 12 maggio e due giorni dopo proprio il Colosseo ospiterà la cerimonia di apertura. Ilsole24ore.com riporta l’opinione della Sindaca di Roma riguardo questo cambio di tendenza, anche alla luce dell’incubo Milano, dove gli Internazionali potevano essere spostati e che oggi più che mai rappresenta quella grande città in Italia con cui Roma è continuamente paragonata come a una compagna secchiona e spocchiosa: “Quando abbiamo saputo che il presidente Binaghi voleva portare via gli Internazionali di tennis perché ultimamente l’amministrazione non era stata molto presente, ci siamo immediatamente adoperati per allacciare i rapporti. Perché Roma è una città che vuole ospitare questi eventi, vuole rilanciare gli Internazionali e consolidare il rapporto di collaborazione e amicizia che non può non esserci”. Malagò accoglie la nuova intesa con l’aria di chi è in credito e attendeva di vedersi in qualche modo ripagato dopo la mancata candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2024: “Penso sia giusto e doveroso per chi rappresenta la città dare attenzione a una delle cose più belle e importanti che ci sono a Roma”.

Gli Internazionali in periferia. La nuova comunione di intenti si traduce, oltre che nella messa a disposizione dei luoghi simbolo di Roma, anche con un’inedita estensione dell’evento alle zone periferiche della città: da quest’anno i mini-campetti di promozione saranno aperti sia a Piazza del Popolo sia a Ponte di Nona, proiettando le linee bianche sulla terra rossa verso est, sull’asfalto butterato delle nostre periferie. Silvia Foriglio, presidente della commissione scuola, cultura, sport e politiche giovanili del VI municipio, spiega in cosa consisterà l’iniziativa di Ponte di Nona: “Dal 16 al 21 maggio, tre mini-campi saranno istallati al Parco Riserva Nuova, adiacente al Punto Verde Qualità di Ponte di Nona. Saranno aperti dalle 10 di mattina presumibilmente fino alle 22, presidiati 24 ore su 24. Per tutto il giorno ci saranno istruttori a tenere lezioni gratuite e aperte a tutti”. A visitare i campi di Ponte di Nona arriveranno anche le stelle del tennis mondiale, chissà se la caotica alternanza di erba, asfalto e pozzolana che contraddistingue le nostre periferie non sia per loro un perfetto campo di allenamento. “Grazie all’assessore Frongia e al lavoro della Commissione Sport del VI Municipio- continua Silvia Foriglio- siamo riusciti a portare in queste zone un pezzo dell’evento sportivo più importante che Roma ospita. Stiamo lavorando per chiedere alla Federazione di regalare al quartiere dei campi permanenti. Erano state individuate anche altre aree su cui organizzare la cosa, si è votato   cercando di fare le giuste considerazioni: il terreno davanti al Centro Commerciale Unico presentava una pendenza tale da comportare troppe spese per renderlo adatto; Largo Mengaroni a Tor Bella Monaca era poco accessibile e soprattutto volevamo decentrare gli interventi di valorizzazioni portandoli anche nei luoghi del degrado meno noti; a Torre Angela era stato proposto un sito praticamente all’interno di una scuola e l’iniziativa avrebbe perso quel carattere inclusivo che solo la strada può dare. Parco della Riserva Nuova è all’incrocio tra due grandi strade, è vicino al Punto Verde qualità e ad altre strutture sportive, quindi più frequentato e accessibile agli appassionati”.

I numeri degli Internazionali. Più incassi di un anno di Lazio. Binaghi al Messaggero sciorina i numeri milionari della manifestazione marchiando il territorio e ribadendo con forza la portata dell’evento: “Siamo il torneo più grande del mondo, le pre-qualificazioni hanno visto la partecipazione di 15.302 persone e il prossimo anno scavalleremo agevolmente quota 20mila. Di solo biglietteria supereremo i 12 milioni di incasso: facciamo più noi in una settimana che la Lazio in un intero campionato. Ci saranno oltre 200mila spettatori paganti e il fatturato complessivo sarà di 33 milioni di euro, il tutto a contributo pubblico zero”. In tribuna ci sarà il Presidente della Repubblica Mattarella atteso alle finali maschili e femminili del 21 maggio. Al di sopra di tutto, come sempre capita nello sport romano che conta, una banca, la BNL, che ha appena rinnovato la sponsorizzazione per i prossimi 8 anni.

Marco Severa

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/gli-internazionali-di-tennis-a-ponte-di-nona/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.