«

»

Stampa Articolo

Giardinetti, riapre il cantiere alle ISVEUR

Isveur impianto fognarioDopo due anni di chiusura ripartiranno i lavori all’impianto fognario della zona, nonché all’illuminazione sia interna che esterna ai palazzi. Fondamentale l’intervento del Dipartimento XII del Comune.

La panacea di tutti i degradi risiedeva tra via Gonin e via Giuseppe Romagnoli, poi da metà ottobre – tra lo stupore e lo sconcerto generale – camion e bobcat sono riapparsi a spazzare via macerie e calcinacci. Incredibile ma vero, nel nostro Municipio accade pure che un cantiere aperto venga poi terminato. Questo avranno pensato i residenti dell’ISVEUR che dal lontano 1978 vedono degli operai al lavoro solo nelle foto sui giornali. Lo spazio recintato in questione si estende per 150 mq, è stato aperto 5 anni fa dalla Di Cori srl. Sul cartello affisso all’esterno espressa la finalità del cantiere: “Progettazione e esecuzione dei lavori di sistemazioni esterne e fognature degli edifici residenziali di via Gonin 15”. Dopo l’inizio dei lavori dal 2011 il totale immobilismo, aggravato da un’allucinante emergenza abitativa: un ex residente si è appropriato di una baracca all’interno del cantiere per stabilirvisi. I cittadini delle ISVEUR hanno chiesto alle istituzioni il motivo dell’interruzione dei lavori. Esemplificativo tra gli altri lo sforzo di Valeria Maddaleni, residente in via Romagnoli: “In questi mesi ho chiesto informazioni sulle sorti del cantiere praticamente a tutti i tecnici e i politici del Municipio e del Comune. Da Contino a Di Cosimo, da Tredicine a Scipioni, fino ad arrivare al Sindaco di Roma. Tuttavia nonostante le molte lettere protocollate all’Amministrazione locale non ho mai ricevuto risposta!”. Proprio quando nulla sembrava smuovere la situazione – a metà ottobre – gli operai della Di Cori srl sono arrivati a livellare il terreno dopo anni di abbandono e a portare via i rifiuti accumulati. Hanno da subito chiarito che la posizione dell’occupante abusivo non sarà intaccata dal loro lavoro, avendo già trovato la baracca precostituita al momento dell’arrivo. A chiarire l’iter amministrativo il responsabile delle attività, l’Ingegnere Costantini: “Di Cori è ente appaltatore incaricato dal Dipartimento XII cinque anni fa, quindi porterà a termine i lavori iniziati. Sembra che il progetto sia stato modificato in corsa, per questo i fondi sono stati a lungo bloccati. Ci occuperemo dello scolo delle acque piovane con l’installazione di una vasca di depurazione. Ripristineremo inoltre l’illuminazione esterna (problema questo che ha minato la sicurezza degli stabili ISVEUR nelle ore notturne, ndr) e monteremo le plafoniere all’interno degli stabili davanti alla tromba delle scale”. Ancora incerta la data della tanto sospirata chiusura dei lavori. Intemperie atmosferiche permettendo, saranno comunque terminati per febbraio 2014. L’unica cosa certa è che i residenti di via Romagnoli saranno i primi controllori delle operazioni, non permetteranno un altro rinvio questa volta.

Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/giardinetti-riapre-il-cantiere-alle-isveur/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.