«

»

Stampa Articolo

Ex mercato di Torre Spaccata, entrano Calpurnia e comitato di quartiere

ex mercato di Torre SpaccataL’opera di riqualificazione della struttura dismessa di viale dei Romanisti si farà. Il Municipio media per una trattativa. Si va verso il 50 e 50. Per Calpurnia il piano superiore, per il pastore evangelico piano inferiore. Marinelli, presidente dell’associazione: “Grande successo. Stiamo raccogliendo adesioni da tutto il quartiere”.

Un mercato biologico con la partecipazione della Confdiretti, ogni sabato e domenica, nel piazzale antistante la struttura. Il 2 marzo sono partite ufficialmente le prime attività di Calpurnia per riqualificare l’ex mercato coperto di Torre Spaccata e trasformarlo in un centro polifunzionale. Il programma di riqualificazione promosso da Marco Marinelli è dunque andato in porto.

Dopo la denuncia dell’occupazione del piano inferiore dello stabile da parte di un pastore evangelico, il Municipio, infatti, è stato coinvolto dall’associazione e dal comitato di quartiere per mediare una trattativa. La soluzione prospettata durante gli incontri è una spartizione della struttura che conta ben 1300 mq su ciascun piano. Al pastore resterà il piano inferiore mentre Calpurnia potrà sviluppare il suo progetto in quello superiore. “Abbiamo negoziato per diversi mesi con il concessionario dell’area, la ditta Cittadini” spiega Marco Marinelli, presidente dell’associazione e membro del comitato di quartiere. “Abbiamo raccolto il benestare dell’amministrazione, dei cittadini e ora il nostro sogno sta per avverarsi”.

Il progetto per l’edificio compreso fra viale dei Romanisti e via Filippo Tacconi prevede l’entrata dell’associazionismo del quartiere e di alcune attività commerciali e servizi che creeranno nuova occupazione per gli abitanti della zona. L’intento è di restituire un luogo di aggregazione, di cultura e di lavoro anche nella parte di Torre Spaccata rimasta fino ad ora in penombra, separata dalla vita commerciale di via Sisenna. Il risultato ottenuto con la denuncia di gennaio scorso è stata l’accelerazione per l’ingresso definitivo di Calpurnia. L’associazione in questi giorni si sta attivando per raccogliere le ultime adesioni dei cittadini del quartiere che vorranno lavorare o aprire attività per il centro. “Stiamo mettendo insieme un grandissimo successo, ci sono moltissime adesioni”. Marinelli esprime entusiasmo per l’atteso via all’iniziativa.

“È un ottimo risultato, spero che ci sia una risonanza anche per gli altri quartieri del municipio. E che lanci il messaggio che si possono fare grandi cose anche in territori difficili nella legalità”. Al momento le attività si svolgeranno nel cortile esterno della struttura, in attesa che il progetto assuma la sua forma definitiva e si possa entrare. Intanto però, rimane il dubbio sui permessi concessi al pastore evangelico. Fonti non meglio accreditate affermano che l’autorizzazione sarebbe stata accordata a una onlus di cui il pastore sarebbe solo un collaboratore. Ma Carlo Cittadini, ex gestore dell’area, ha dato ampia delega a Marinelli. Potrà eseguire tutte le “operazioni atte a liberare lo stabile da intrusi, soggetti estranei introdotti senza consenso alcuno”. Staremo a vedere.

Silvio Galeano

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/ex-mercato-di-torre-spaccata-entrano-calpurnia-e-comitato-di-quartiere/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.