«

»

Stampa Articolo

E-state sereni!

Controllo e garanzia estate romana (4)Al bando per l’Estate romana in VI Municipio arriva una sola offerta: quella dell’Associazione Prisma, legata ad un componente dell’Ufficio Tecnico, Franco D’Angelosante.

Se fosse Renzi a dire “E-state sereni” ci sarebbe da preoccuparsi. Effettivamente qualche perplessità comincia davvero a destare questa Amministrazione. Con l’Estate Romana siamo di fronte all’ennesimo scandalo della Giunta Scipioni. Tra l’altro prevedibile nei modi, nel contenuto e nella forma. Il bando dell’Estate Romana alle Torri, la manifestazione che si sarebbe dovuta tenere da giugno a settembre, che, invece, per motivi tecnici forse si farà dal mese di agosto, ha visto partecipare un solo candidato: l’Associazione Prisma, di cui Presidente fino al 24 giugno 2014 era nientemeno che Franco D’Angelosante, impiegato presso l’Ufficio Tecnico del VI Municipio, persona, dicono in molti,  molto vicina al Presidente Scipioni.

Il bando è stato pubblicato sul sito del Municipio solo il 12 giugno. Dodici giorni dopo, D’Angelosante si dimette da Presidente dell’Associazione Prisma per lasciare il posto a Antonio Mancini. Nella previsione di spesa, l’Associazione Prisma indica c 1 milione e 300mila Euro, che dovrà ottenere dall’ affitto degli stand e, sembrerebbe, sia indicato anche l’utilizzo di sponsor. La notizia si è diffusa velocemente in Municipio, tanto che il neo Presidente della Commissione Controllo e Garanzia, Massimiliano lorenzotti che ha preso il posto della dimissionaria Adriana Berretta, ha messo il bando dell’Estate Romana all’ordine del giorno.

Presente durante la commissione del 15 luglio il Direttore del Municipio VI Claudia Menichelli che tiene subito a sottolineare che “la gara non è stata ancora aggiudicata. Ci sono le verifiche del caso da fare e poi si procederà all’aggiudicazione”. La Commissione punta subito il dito sul legame tra l’Associazione Prisma e D’Angelosante, anche se le norme vigenti non riconoscono alcuna incompatibilità tra i ruoli. Poi si passa alla tempistica del bando: aperto in ritardo rispetto a quanto votato in Aula, pubblicato sul sito del Municipio solo il 12 giugno e poco pubblicizzato visto che si tratta, a detta del Direttore, di un “bando sperimentale”. La Commissione discute sull’impossibilità di organizzare una manifestazione di questa mole in 20 giorni. “Sarebbe strano se l’Associazione ci riuscisse”. In attesa dell’aggiudicazione definitiva, Lorenzotti si impegna a riconvocare la Commissione per visionare gli atti finali.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/e-state-sereni/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.