«

»

Stampa Articolo

“Date a Villa Verde il suo primo parco pubblico”

cittadini villa verdeDa giugno i residenti del quartiere stanno aspettando la riqualificazione dell’area abbandonata, con la relativa potatura degli alberi e l’installazione di una recinzione adeguata. Il Municipio tace e nel frattempo il progetto di un parco pubblico trova un nuovo stop.

Ora la villa romana, prima la burocrazia. Non sembra risolversi l’intricata vicenda dell’area verde abbandonata su via Gagliano del Capo, a Villa Verde. Nonostante le lamentele e le azioni dei cittadini che, da tempo, stanno cercando di riappropriarsi di un’area che al momento risulta recintata, non fruibile e abbandonata, tutto risulta immobile. Dopo la giornata ecologica del maggio scorso, promossa dal CdQ di Villa Verde, sembrava ormai “fatta”: il Presidente del Municipio VI, Marco Scipioni, aveva promesso che nel giro di poco tempo sarebbero stati effettuati i primi interventi di messa in sicurezza e poi si sarebbe pensato alla destinazione dell’area. “Ci era stato detto che a giugno sarebbero stati potati gli alberi e successivamente sarebbe stata installata una recinzione a norma”, afferma Guido Mastrotitta, un residente del quartiere. “Siamo arrivati a novembre e nulla di quanto promesso è stato fatto. Ci sentiamo presi in giro”. In effetti l’area verde – prima di proprietà di un privato, passata poi al Comune – è in condizioni vergognose: l’erba è alta e sono sparsi qua e là numerosi sacchetti e rifiuti che favoriscono anche la presenza di topi. L’obiettivo dei cittadini e dello stesso CdQ sarebbe quello di convertire l’area a verde pubblico. L’unica ad aver presentato, però, un progetto concreto è l’Associazione “GDS Villa Verde Onlus”, che ne ha richiesto anche l’affidamento. “La nostra idea è quella di creare la prima area verde del quartiere, con l’installazione di panchine e giochi per i bambini e un’area cani. Vorremmo creare un luogo fruibile a tutti i cittadini del quartiere”, spiega Alessandro Ciuffoli. Per l’affidamento, poi, non ci sono le idee chiare. Prima si è parlato di affidarlo direttamente al Comitato di Quartiere – che sulla questione non sembra essersi più pronunciato – o al GDS, che sta portando avanti la proposta. Non solo la domanda inviata agli uffici del Municipio VI non ha mai ottenuto una risposta formale, ma ora spunta un nuovo ostacolo. Le Belle Arti hanno posto il vincolo di bene archeologico sull’area in questione, in quanto è presente una villa romana. I cittadini stanno attendendo il parere della Sovrintendenza e intanto si accendono le polemiche. Accanto all’area  che dovrebbe diventare parco pubblico, infatti, sono stati costruiti 5 anni fa una serie di palazzoni. Risulta inverosimile, o quanto meno “strano”, che durante gli scavi nessuno si sia accorto della presenza della domus romana. Una cosa è certa: la speculazione edilizia non è stata fermata, mentre la creazione di uno spazio verde pubblico è fermo al punto di partenza, incastrato nella burocrazia. Questi ritardi “burocratici” potrebbero anche essere dovuti a interessi opposti a quelli portati avanti dai residenti: si parla di un alternativo utilizzo dell’area, magari come parcheggio. La grandezza dell’appezzamento del terreno potrebbe, inoltre, far gola a numerosi costruttori, che non hanno finito di speculare su un quartiere quasi privo di servizi, ma pieno di abitazioni. Quello che chiedono i cittadini è chiarezza. “Vogliamo vedere fatti e non chiacchiere. Abbiamo bisogno di un’area verde, fruibile per tutti, ma sappiamo che bisogna iniziare dalla recinzione e dalla potatura degli alberi. Noi non ci fermeremo. Abbiamo creato un gruppo di retake per organizzare un’ulteriore pulizia del parco”. Melissa Randò

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/date-a-villa-verde-il-suo-primo-parco-pubblico/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.