«

»

Stampa Articolo

“Curiamo il parco per cosa? 4700 euro di multa!”

giardinetti Il parco di via Santarelli Giardinetti parco bambini giocano nel parcoSuccede a Giardinetti. Il CdQ con l’Associazione Giardinetti, che manutengono il parco Sbernola da 12 anni a titolo gratuito, sono stati multati dai vigili in occasione della festa di quartiere in luglio. 

Il Comitato di Quartiere e l’Associazione Culturale Giardinetti fanno ricorso contro la discussa multa comminata dai vigili urbani lo scorso 29 giugno, in occasione della festa di quartiere che si tiene oramai da 19 anni. Una storia tragicomica. Comica perché la manifestazione, tenutasi dal 20 giugno al 6 luglio, si intitolava “festa per lo sport e la legalità”. Hanno partecipato la “Banda dei Carabinieri”, l’Arma con la Compagnia di Frascati, ma anche la Stazione Carabinieri di Tor Vergata, la Polizia di Stato e la Guardia di Finanza. Tragica perché la sanzione pecuniaria è salatissima e rischia di troncare la manifestazione nei prossimi anni.
Questi i fatti della notte del 29 giugno, raccontati dal Presidente del CdQ Giorgi: “Tre vigili sono arrivati attorno alle 22.30, a seguito della chiamata di una residente del palazzo prospiciente il parco che lamentava il volume alto della musica”. Ma una volta sul posto hanno riscontrato un volume non tale da disturbare la quiete pubblica. Dal verbale dei vigili si legge: “Il signor Giorgi era in possesso di SCIA per l’attività di somministrazione alimenti e bevande, e di dichiarazione per regolare esecuzione montaggio palco”. Gli organizzatori erano in possesso anche di permesso per l’occupazione del suolo pubblico: “Abbiamo pagato più di 600 euro poco prima dell’inizio della manifestazione”.
Marco De Felici e Guglielmo Giorgi

Marco De Felici e Guglielmo Giorgi

La multa però è arrivata comunque, salatissima: 4.697 euro totali. Il motivo lo spiega Marco De Felici, componente del CdQ: “Avevamo i permessi per l’occupazione del suolo per il palco e  peri sei gazebo dove vendevamo birra e panini. Parliamo di un’area di 98mq. Alcuni residenti si sono portati sedie e tavoli da casa, tanto per non mangiare in piedi. I vigili hanno multato poichè con i tavoli occupavamo 300mq, un’area superiore a quella autorizzata”. Poi la provocazione: “I Rolling Stones in concerto a Roma hanno corrisposto per l’occupazione di Circo Massimo 8mila euro, noi ne dobbiamo pagare 5mila per 300mq! Noi il parco lo gestiamo solo, ma la proprietà resta comunale. Alla festa non erano previsti biglietti o prezzi all’ingresso, come potevamo controllare chiunque entrasse? Non credete che se avessimo commesso degli illeciti il Comandante dei Carabinieri della Compagnia di Frascati non ci avrebbe detto qualcosa?”.

La festa del quartiere prosegue ininterrottamente da 19 anni, nessuno dell’Amministrazione ha mai contribuito alle spese di gestione, così come ribadito in una nota di Roma Capitale firmata anche da Scipioni. “Da 12 anni provvediamo allo sfalcio dell’erba e alla pulizia del parco. Ma se questa batosta fosse confermata anche dopo il ricorso non crediamo che potremo organizzare la prossima festa”. Lo spazio verde è frequentato ogni giorno da centinaia di bambini con le loro mamme. Quest’ultime il 12 ottobre aiuteranno il CdQ e l’Associazione per la pulizia mensile del luogo. C’è spazio per l’ultima “frecciata” verso l’Amministrazione: “Ogni giovedì gli anziani del quartiere si portano le sedie per pregare davanti alla Madonna di Medjugorje, collocata nel parco da maggio. Dobbiamo temere un multa anche per quelle?”.
Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/curiamo-il-parco-per-cosa-4700-euro-di-multa/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.