«

»

Stampa Articolo

Crisi VI Municipio. “Nessuno di noi ha mai pensato di fare un passo indietro”

Onorati(PD)Angelucci(PD)“E uno già s’è pentito e vuole rientrà”. Sono le parole dell’Assessore ai Lavori Pubblici Valter Mastrangeli in merito ad un possibile ripensamento da parte di uno dei consiglieri che hanno aderito alla linea Orfini – Migliore. Con un comunicato i 5 rispediscono le accuse al mittente.  

Mettendo da parte il linguaggio poco consono utilizzato dall’Assessore Mastrangeli, quello che ha Gasparutto(PD)Compagnone(PD)insinuato potrebbe gettare ulteriore caos in un municipio che di suo ha già da tempo un andamento bipolare. Potrebbe essere una mossa politica  di Scipioni per assestare un colpo ad un gruppo, quello dei 5 riconosciuti dal Pd, oppure l’affermazione potrebbe non avere delle fondamenta valide.

I 5, Angelucci, Grasso, Compagnone, Onorati, Gasparutto, hanno diramato un comunicato. Ma sul Grassosocial network Facebook sono in molti ad aver cominciato a fare delle ipotesi. Se fosse vero, il primo a pagare sarebbe il commissario Pd VI Municipio Gennaro Migliore che     avrebbe la responsabilità di non aver sistemato coloro che hanno puntato i piedi e che hanno scelto di non seguire il “diktat”, come lo chiamano gli scipioniani, di Orfini e di non essere stato abbastanza incisivo rispetto ai 5 consiglieri.

Contattato il consigliere Onorati commenta:  “Non ho nessuna intenzione di rientrare con Scipioni. E’ vero ho chiamato Mastrangeli ma perché volevo denunciare il fatto che per uscire da Grotte Celoni si impiegano anche 40 minuti a causa del fatto che l’Assessore ha istituto un senso unico sulla via in cui abita”.  Sulla stessa linea il consigliere Compagnone che commenta: “Nessun ripensamento, spero solo che finisca tutto presto”.

Nel comunicato i 5 consiglieri rispondono anche al consigliere Giammarini che con una nota ieri aveva dichiarato che il gruppo del Pd votava contro le delibere del Sindaco. “Noi cinque consiglieri del PD firmatari – scrivono -siamo dalla parte dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Marino ma tutti gli atti, delibere, risoluzioni, mozioni saranno di volta in volta valutate sempre nell’interesse dei cittadini del VI Municipio come abbiamo sempre fatto dalla nostra elezione perché il nostro mandato è quello di tutelare i cittadini del VI Municipio. Nello specifico l’altro ieri durante il consiglio del municipio,  che non veniva convocato da quasi tre mesi, sono state portate solo quattro delibere di parere provenienti da diversi consiglieri del Comune di Roma. Per quanto riguarda le delibere sul sociale abbiamo deciso di astenerci sulla prima relativa ai poli civici in quanto non si capisce bene dove si intendeva trovare la copertura economica. Abbiamo votato contro la seconda riguardante l’istituzione di un osservatorio sul sociale in quanto per noi è la duplicazione di altri strumenti già esistenti. L’astensione per quanto riguarda invece i nuovi regolamenti comunali sugli impianti sportivi è derivata dal mancato approfondimento della materia in quanto nessuno di noi cinque consiglieri è presente nella commissione, non essendo più in maggioranza quindi non potendo apportare il nostro contributo abbiamo deciso di astenerci”.

Poi attaccano l’Amministrazione Municipale: “Ricordiamo che, nonostante da quasi un mese il Presidente della Commissione Bilancio Patrimonio e Regolamento abbia rassegnato le dimissioni ancora non è stata convocata dal Presidente del Consiglio una commissione per eleggere il nuovo presidente cosa che è stata fatta immediatamente per la commissione LL.PP. e Mobilità e per la commissione Sociale. Noi riteniamo che bilancio e patrimonio abbiano la stessa importanza, sopratutto in municipio dove ci sono il 60% delle case popolari di tutta Roma, una miriade di problemi e pensiamo che tale immobilismo non sia corretto per i cittadini”.

Sul possibile tradimento di uno dei 5 i consiglieri scrivono. “A proposito di fantomatici ripensamenti nessuno di noi ha mai pensato di fare un passo indietro e questa è la posizione ufficiale. Le chiacchiere da bar lasciano il tempo che trovano anzi speriamo che tutte queste energie spese vengano dirottate verso i cittadini del VI Municipio cosa che noi non abbiamo mai smesso di fare”.
Eppure la notizia di un “ripensamento” in queste ore si sta facendo sempre più pressante e l’attenzione si sta focalizzando su uno dei consiglieri che da due giorni risulta irreperibile. Uno che probabilmente ha mal digerito le decisioni del commissario Migliore sulla scelta del capogruppo. Difficile trovare il ‘traditore’, in questo municipio la coerenza non è di casa. Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/crisi-vi-municipio-nessuno-di-noi-ha-mai-pensato-di-fare-un-passo-indietro/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.