«

»

Stampa Articolo

Corcolle, cittadini di nuovo in strada: “L’Italia agli italiani”

corcolle fascia (1)corcolle fascia (2)corcolle fascia (3)corcolle fascia (4)corcolle fascia (6) corcolle fascia (5)Venerdì 10 ottobre è andata in scena un’altra manifestazione sulla Polense. Tra i motivi della protesta il mancato allontanamento dei profughi di via Novafeltria e lo stato di abbandono del quartiere e di quelli limitrofi.

Si protesta ancora a Corcolle: venerdì 10 ottobre parte della cittadinanza si è riversata sulla Polense, che per l’occasione è stata tappezzata di opinabili striscioni. Tra tutti la questione profughi: due striscioni davanti l’Ariscount, corredati con bandiere tricolore, riportavano rispettivamente il vezzo latinista “Mare nostrum è nostrum” e il programmatico “L’ Italia agli italiani”. Per strada non c’erano solo corcollesi, sulla quarantina di unità, ma anche cittadini di Ponte di Nona, Castelverde, Villaggio Prenestino e addirittura qualcuno arrivato da Centocelle e Tor Sapienza. Tutti solidali a Corcolle nella lotta all’immigrato: “Abbiamo sposato la loro causa – spiega un giovane presente alla manifestazione – io sono di Tor Sapienza, ora pare vogliano portare un centinaio di rifugiati anche dalle nostre parti. Noi già c’abbiamo il campo rom, penso sia sufficiente”. Ricordiamo che il centro d’accoglienza in via Novafeltria, a Corcolle, ospita ad oggi meno di 40 unità, si tratta del più piccolo nel Municipio VI.

I rifugiati hanno iniziato le attività di alfabetizzazione ed educazione civica, le loro uscite rimangono ridotte all’osso e non si sono resi protagonisti di alcun episodio degno di nota. Ma pare che a Corcolle proprio non ce li vogliano: “Qua non ce li volemo, portateli via!” urlano a gran voce alcune mamme con al seguito i bambini. Altri striscioni lamentano la mancata partecipazione del Comitato di Quartiere a questo tipo di iniziative, i problemi infrastrutturali del quartiere e l’abbandono istituzionale cui è costretto e la crescente preoccupazione per la situazione ambientale di Roma Est. La manifestazione non era autorizzata, è stata promossa tramite un gruppo segreto su Facebook e con il passaparola. E’ iniziata alle 5 di pomeriggio, poco dopo sono arrivate due pattuglie dei Carabinieri a sorvegliare la situazione. Questi non sono però intervenuti quando i manifestanti hanno iniziato a bloccare il traffico della Polense: a semaforo verde invadevano la strada, costringendo i passanti ad una fermata coatta. Qualcuno ci ha riso su, aspettando che il corteo lasciasse libero il passo, altri sono arrivati allo scontro verbale con i manifestanti, che hanno poi preso a calci la vettura di una signora che ha sfruttato un piccolo varco tra la folla per andarsene, sfiorando qualcuno di loro. La situazione è stata riportata gradualmente alla normalità dall’intervento della Celere: dopo qualche minuto di discussione con gli agenti, i manifestanti hanno iniziato ad abbandonare la strada e alle 20 era quasi tutto finito. Corcolle è ancora in fermento.

Matteo Muoio

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/corcolle-cittadini-di-nuovo-in-strada-litalia-agli-italiani/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.