«

»

Stampa Articolo

Consorzi, l’impegno del Sindaco per il rilancio delle periferie

marino consorziI consorzi si riuniscono nell’assemblea ‘La Nuova periferia di Roma, tra sostenibilità e sviluppo’. Presenti il Sindaco Marino, quattro assessori capitolini e alcuni consiglieri comunali. Il Primo Cittadino dichiara: “La nostra Amministrazione risolverà la questione toponimi”.

“Chi si presenterà alle elezioni comunali nel 2018 troverà la questione toponimi risolta”. Si potrebbe riassumere con questo impegno del Sindaco Marino l’assemblea promossa dai consorzi (CPR, ARC, UB, ANACIPE, CC MX, NP MXIV, CARS) dal titolo ‘la nuova periferia di Roma, tra sostenibilità e sviluppo’, in scena il 19 febbraio presso il Centro Congressi Frentani. Un incontro fortemente voluto dai consorzi per rilanciare il tema della periferia romana. Per chiedere alla nuova Amministrazione un impegno per la realizzazione di un tavolo permanente sulla periferia, per confrontarsi sulle procedure per la definitiva approvazione della manovra dei toponimi, per chiedere il rafforzamento del Dipartimento Periferie per un programma di opere pubbliche da realizzare mediante il regime dello scomputo e per rilanciare l’UCE (Ufficio Condono Edilizio), nota dolente per i cittadini e per i consorzi.

All’evento hanno partecipato numerosi consorzi, provenienti da tutta Roma. Un numero considerevoli dal VI Municipio. Molto fitta la rappresentanza istituzionale. In prima fila il Sindaco Marino, seguito dal Vicesindaco Nieri, dagli assessori comunali Caudo, Masini, Cutini e da alcuni consiglieri comunali tra cui Nanni e Belviso. Non è mancata una folta rappresentanza delle istituzioni del Municipio VI con il Presidente Scipioni, l’Assessore Alveti e il Consigliere Criscuolo. Al centro del dibattito la conclusione, grazie all’adozione di 26 Piani, dell’avviato processo di approvazione della manovra urbanistica dei Toponimi ed adozione di ulteriori Piani anche tramite il rafforzamento degli Uffici. Tra gli interventi quello del Direttore Consorzio Periferie Romane Luciano Bucheri: “E’ dal 1996 che stiamo lavorando e sono passate 6 amministrazioni. Oggi dobbiamo dare un senso organico al lavoro svolto. La proposta è quella di utilizzare il modello del toponimo anche per le zone 0 e per i Print. L’obiettivo è quello di creare quartieri che diventano dei paesi, con servizi e una proposta culturale. Il 27esimo toponimo andrà in adozione tra un mese. Stiamo arrivando a dama”.

Durante l’Assemblea arriva anche una lettera di Alemanno che conferma la sua disponibilità per contribuire alla soluzione del tema dei toponimi. Un impegno che prenderà pubblicamente anche Sveva Belviso. E’ il Sindaco a dare forza all’iniziativa: “La questione dei consorzi è una priorità nella nostra agenda politica, Puntiamo alla definitiva approvazione dei toponimi. Non è un caso che gran parte della mia Giunta oggi sia presente. Alle elezioni 2018 conto di lasciare la risoluzione completa della questione toponimi”. Interviene anche il Presidente della Commissione Lavori Pubblici Roma capitale Dario Nanni che annuncia l’apertura di un tavolo permanente delle periferie. Finalmente le luci si accendono anche lontano dal centro di Roma.

Federica Graziani

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/consorzi-limpegno-del-sindaco-per-il-rilancio-delle-periferie/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.