«

»

Stampa Articolo

Comitato Isveur a colloquio con la Romeo

Isveur TM Pensilina in calcestruzzo pregna d'acqua, Via dell'UsignoloDiscusse le maggiori criticità del quartiere fronte case popolari, dovute per la maggior parte all’insufficienza di manutenzione ordinaria: pensiline piene d’acqua, impianti d’irrigazione rotti e circuiti elettrici in corto. La Romeo ha assicurato una maggiore attenzione alle segnalazioni.
Il 10 febbraio i membri del Comitato Isveur Torre Maura hanno incontrato l’Architetto dell’ufficio centrale Romeo, in via di Villa Ruffo 5, zona Flaminio. Sono state esposte le segnalazioni dei residenti delle case popolari, case di cui la Romeo dovrebbe occuparsi, avendo ricevuto una proroga della manutenzione da parte di Roma Capitale. Afferma Angela Barone, Presidente del Comitato: “Negli oneri accessori, di cui la Romeo deve farsi carico, sono comprese le opere come la manodopera dell’ascensore, degli impianti d’irrigazione e l’illuminazione delle parti comuni. Come Comitato abbiamo inviato decine e decine di fax all’ufficio centrale, i residenti chiamano spesso il numero verde per le emergenze. Ma i tecnici intervengono raramente. Le squadre, evidentemente, sono poche rispetto agli interventi da fare”.
Angela Barone e Michele Calimera

Angela Barone e Michele Calimera

Via delle Cincie. Le palazzine, fino alla scala F, hanno subito una ristrutturazione delle pensiline in calcestruzzo,proprio in copertura dell’ingresso. Gli interventi, effettuati più di un anno fa, si sono rivelati inutili. Afferma uno degli inquilini alla scala C: “Proviamo a cambiare le lampadine ma l’acqua manda in corto l’impianto”. A causare le perdite forse un guasto della tubatura di scolo delle acqua piovane. I condomini lamentano la presenza di impianti di irrigazione guasti, che fanno registrare perdite ingenti nei cortili. Infine, proprio davanti al parco delle Cincie, manca l’illuminazione da circa 5 anni.

Via dell’Usignolo.  Qui il problema è l’opposto: i lampioni d’illuminazione comune sono accesi ad ogni ora del giorno e della notte. Racconta Michele Calimera, Vicepresidente Comitato Isveur: “Adesso le luci sono spente. Credo che a staccare la corrente siano stati gli stessi inquilini, manualmente. L’interruttore crepuscolare deve essere guasto, poiché non scatta al calare della luce naturale”. Anche qui le pensiline all’ingresso degli edifici accusano infiltrazioni: “Ognuno provvede come può a migliorare la propria scala. Io alla mia ogni tanto passo un po’ di vernice per dare un po’ di decoro, ho cambiato i fili della lampada d’ingresso”. Aggiunge la Barone: “Queste tettoie sono tanto pregne d’acqua da rischiare di crollare”.
Piazzale delle Paradisee. Dopo l’alluvione del 23 e 24 novembre, che ha colpito gli appartamenti di Cinque scale (D, E, F, G, I), gli inquilini delle case Isveur sono rimasti senza illuminazione. Ancora non sono stati resi noti i tempi di intervento. La Romeo, nella persona dell’Ingegnere preposto, ha assicurato una maggiore solerzia nei prossimi mesi nell’ottemperare alle richieste fatte.
Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/comitato-isveur-a-colloquio-con-la-romeo/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.