«

»

Stampa Articolo

Colle Monfortani. Via Romolo Vaselli è ancora chiusa, ma il Presidente Tassi assicura: “Ci sarà la svolta”

la-commissione-al-lavoro-per-cercare-di-aprire-parco-e-stradaUna strada completata da un anno e mezzo, con tanto di parco, resta chiusa al transito, tenendo in ostaggio gli abitanti di cinque palazzine costretti a passare attraverso una servitù di passaggio per raggiungere la Prenestina.

Una storia paradossale, quella di Colle Monfortani: è del 26 novembre 2015 infatti il collaudo della strada, via Romolo Vaselli, e del parchetto con le giostre accanto al civico 65, ma tutto è ancora chiuso. Le palazzine sono cinque, ciascuna di quattro piani e con tre scale, perciò si parla di decine e decine di famiglie che non hanno la possibilità di uscire agevolmente di casa. La strada infatti si interrompe bruscamente con le barriere jersey, impedendo l’immissione sulla Prenestina. Motivo? Non ben specificato. Non solo: un parco chiuso e via Pecoreccia di Torre Angela, comunicante con la “nuova” Romolo Vaselli, sbarrata per impedire la comunicazione tra le due parti di Colle Monfortani.

via-romolo-vaselli-chiusa-allimbocco-della-prenestinaUn quartiere diviso in due, in pratica: una parte “alta” e una “bassa”. Quest’ultima avrebbe addirittura difficoltà a essere raggiunta dall’ambulanza, data l’assenza di segnaletica che porti a via Romolo Vaselli. Essa risulta infatti “inesistente” per la polizia locale, invitata a partecipare alla commissione mobilità tenutasi lo scorso 16 maggio, dopo un sopralluogo da parte degli uffici del comune e una commissione capitolina sul medesimo tema. In apertura il Presidente della Commissione Fabrizio Tassi espone sinteticamente la problematica, coadiuvato dall’Assessore alla Mobilità Katia Ziantoni: “Un sopralluogo con tutte le parti per capire perché una strada collaudata sia ancora chiusa”.

Nasce subito una forte polemica tra il Comitato di Quartiere, nella persona del suo vicepresidente Luigi Carlini, e i politici, attaccati a causa della presunta corruzione che sarebbe incorsa nella realizzazione della strada e del parco, costati complessivamente circa 600mila euro, e che “hanno i tombini fuori norma, non in grado di reggere il carico di mezzi pesanti”. Una polemica che attacca anche il Movimento 5 Stelle. Si risentono infatti i consiglieri, in particolare Davide Lanza, che ha con il vicepresidente del CdQ un acceso dibattito, anche nei toni. Gli agenti della Polizia Locale invitano alla calma e si torna a ispezionare la strada. “In commissione capitolina – spiega l’Assessore Nicastro – si è parlato della pericolosità dell’incrocio tra via Vaselli e via Prenestina, con la necessità di inserire un semaforo”, ma secondo l’ingegner Spadoni “se la strada è stata collaudata e ci sono le carte, se in conferenza servizi non si è parlato mai di semafori, oggi fare questa richiesta è assurda. La strada va aperta”.

Analogamente il parco, oggi in stato di leggero semiabbandono, che al momento del collaudo aveva i requisiti per essere aperto e invece è rimasto chiuso, “con i bambini costretti a vedere le giostrine dalle sbarre di recinzione”, commenta l’ex presidente dell’Associazione Consortile di Recupero Urbano Rita De Angelis che seguì i lavori fino alle sue dimissioni del marzo 2016. Per la commissione anche il parco non presenta criticità insormontabili, come detto anche nel sopralluogo precedente dei tecnici del Comune di Roma Capitale, in cui è emersa la necessità di piccoli interventi: riscoprire il vialetto leggermente interrato e ripristinare le piante. Il neopresidente dell’ACRU Angelucci ha chiesto espressamente ai dipartimenti: “Noi lo risistemiamo pronto per un nuovo collaudo, con la garanzia però che stavolta venga preso in carico dal patrimonio una volta ultimato”, ottenendo una rassicurazione non solo dai dipartimenti ma anche dal dottor Stefano Cicerani, collaboratore dell’Assessorato all’Ambiente di Roma diretto da Pinuccia Montanari. “Un mese per l’affidamento dei lavori, un altro mese per l’esecuzione e poi si può anche procedere all’adozione del parco da parte dei cittadini”, ha spiegato Cicerani.

Insomma, “lavori eseguiti a regola d’arte” per parco e strada, che non ottengono delle contestazioni tali da impedirne l’apertura, almeno stando alle carte. Per questo Fabrizio Tassi, presidente della commissione, assicura che ci sarà un indirizzo politico chiaro e deciso per risolvere questa situazione. Flavio Quintilli

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/colle-monfortani-via-romolo-vaselli-e-ancora-chiusa-ma-il-presidente-tassi-assicura-ci-sara-la-svolta/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.