«

»

Stampa Articolo

Colle Monfortani: cittadini, Consorzio e Comitato uniti per il polifunzionale

Assemblea della comunità di Colle Monfortani

Assemblea della comunità di Colle Monfortani

In assemblea i residenti espongono la volontà di far rispettare il vecchio progetto per lo sviluppo dell’area verde in via Cannaroli. 

Il 26 settembre si sono riuniti presso il bar di via Cannaroli i cittadini di Colle Monfortani, il Comitato di Quartiere e il Consorzio. L’ordine del giorno è in parte saltato a causa delle inadempienze di Scipioni: il 24 settembre il nuovo CdQ era stato convocato in VI per visionare il progetto definitivo sull’ Area Servizi nella parte alta del quartiere, all’incrocio tra via Cannaroli e via Prenestina. Il Presidente si è fatto trovare a mani vuote, limitandosi a ribadire il proprio sostegno alle proposte del quartiere. Ma per quello spazio non esistono proposte,bensì un progetto preciso.Spiega il moderatore dell’assemblea, Massimiliano Zarrella: “Anni fa fu presentato un progetto, prevedeva: un campo di calcio, un asilo, una pista ciclabile e un anfiteatro. Poi le aree sotto progetto sono diventate due: l’area più piccola, quella ‘di sotto’, è stata adibita a verde pubblico, il Servizio Giardini la sta ripulendo”. Per capire cosa sarebbe stato dall’Area Servizi abbiamo tenuto incontri in Dipartimento e in Municipio. Ci è sempre stato risposto verbalmente che potevamo fare quello che volevamo, ma mancava chi si curasse della manutenzione”.
Scipioni ha annunciato ai presenti che con buone probabilità, se i cittadini sono d’accordo, si procederà alla realizzazione delle opere per gradi: un primo step prevede l’apposizione di qualche panchina e di un’area picnic per mamme e bambini, un secondo e decisivo step prevederà la costruzione di un polifunzionale, con campi da calcio e un centro anziani. Il CdQ – come riferito dal suo Presidente Giuliano Rogari – sta valutando l’idea di fondare un ente (associazione o cooperativa) che si prenda in carico il polifunzionale. Anche il Consorzio, l’ente che gestisce i fondi pubblici, farà concretamente la sua parte: “I soldi ci sono – afferma il Presidente Boccia – ma dal Comune ci è stato detto che si potrebbero dividere i lavori in due parti. Ci offriamo per la guardiania del parco una volta che sarà completata la prima parte del progetto. Controlleremo cioè le panchine e l’area picnic. Parliamo di un’area vastissima, di circa 13mila mq”.
“Vogliamo le carte firmate”. La volontà dei presenti è stata ribadita dal Vicepresidente del CdQ, Luigi Carlini: “Ora basta chiacchiere. Sono finiti i tempi dei volantini e dei proclami. Già dalla prossima riunione dipartimentale chiederemo che venga messo tutto nero su bianco. Discuteremo solo sulla base di fogli firmati da Martinelli (Attuazione comparti convenzionati nelle aree di recupero, Roma Capitale, ndr) Boccia e Scipioni, e sottoscritti dal CdQ. E vogliamo che i fondi, circa 700mila euro, vengano spesi tutti!”. Ad inizio ottobre i cittadini di Colle Monfortani verranno convocati per visionare finalmente il progetto definitivo proposto dal Comune. In seguito i cittadini si esprimeranno in assemblea sulle iniziative da intraprendere, ma solo dopo aver conosciuto i ritmi di lavoro e il tempo totale richiesto per la conclusione delle opere.
Manuel Manchi
 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/colle-monfortani-cittadini-consorzio-e-comitato-uniti-per-il-polifunzionale/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.