«

»

Stampa Articolo

Colle del Sole, l’ecodistretto riunisce i cittadini in assemblea

assemblea colle del sole 2L’incontro si è tenuto presso il parco di via Zeddiani. E’ stato illustrato il nuovo piano industriale dell’Ama ed è stata promossa una raccolta firme per un’indagine sull’attività dello stabilimento Ama di Rocca Cencia

Venerdì 24 ttobre è arrivata l’ufficialità: in primavera arriveranno i primi interventi per il nuovo ecodistretto di Rocca Cencia, parola di Daniele Fortini, numero uno Ama. L’attesa è finita, il pericolo è reale e vicino. C’era bisogno di un prima reazione e la scossa è arrivata dall’Associazione Cittadinanza e Servizi di Colle del Sole. Domenica 9 novembre si è tenuta presso il parco di via Zeddiani la prima assemblea pubblica con l’ecodistretto come oggetto di discussione. All’iniziativa hanno aderito cittadini e comitati di quartiere di Rocca Cencia, Ponte di Nona, Colle degli Abeti, Prato Fiorito e Finocchio. Si è trattato di un incontro preliminare per far conoscere la nuova creatura e i pericoli cui esporrà un territorio già terribilmente vessato da anni dal punto di vista ambientale. “Appena presa visione del video in cui Fortini esponeva il nuovo piano industriale Ama, annunciando l’ecodistretto, abbiamo deciso di agire – spiega Davide Lanza, vice presidente dell’AssoCittadinanza e Servizi Colle del Sole – era importante dare l’informazione, portare alla luce fatti e pericoli. A quasi due settimane dalla Commissione Ambiente in Campidoglio ci siamo accorti che in tanti ne sapevano poco o niente sull’ecodistretto. Purtroppo i tempi stringono – prosegue Lanza – ad aprile Ama riceverà i fondi dall’Unione Europea e farà il passo decisivo, la protesta deve montare quanto prima, in modo da farci trovare pronti per quel momento. Questo ecodistretto ci è stato imposto: è stato annunciato a sorpresa in estate e ufficializzato senza il rilascio dell’informativa, ora dobbiamo farci sentire”.

Lanza indica poi la strada da seguire:” Il primo passo dovrebbe essere la richiesta di messa a norma del preesistente polo impiantistico di Rocca Cencia. Le carte sicuramente diranno che lo è già ma i fatti le smentiscono: noi di Colle del Sole siamo costretti a chiudere le finestre dalle nove di sera per via dei miasmi insopportabili che arrivano dallo stabilimento di Rocca Cencia, gli odori insistono anche di giorno e non possiamo vivere appieno il nostro quartiere. Nei quartieri limitrofi la situazione è pressoché uguale. Da normativa – conclude Lanza – questi impianti non dovrebbero emettere emissioni olfattive ma a Rocca Cencia c’è qualcosa che non va, anche da prima della differenziata”. A tal proposito durante l’assemblea è stata promossa una raccolta firme per presentare un esposto alla Procura della Repubblica in cui verrà fatta richiesta di un’indagine qualitativa dell’aria che si respira nei quartieri più vicini allo stabilimento. L’analisi olfattometrica potrebbe chiarire le cause dei forti miasmi e far luce su un sistema di lavorazione ancora oscuro. All’assemblea di Colle del Sole è seguita una riunione dei comitati presso la sede del consorzio di Pratolungo Casilino, in cui sono state gettate le basi della controffensiva. L’ecodistretto è in arrivo, i cittadini si mobilitano. Matteo Muoio

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/colle-del-sole-lecodistretto-riunisce-i-cittadini-in-assemblea/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.