«

»

Stampa Articolo

Colle degli Abeti. Via delle Cerquete, sgombero rinviato al 23 dicembre

colleabetiMentre i membri della commissione controllo e garanzia sono stati ascoltati dal procutarore, sale la tensione tra gli abitanti del comprensorio, che prima di Natale potrebbero dover lasciare gli alloggi.

“Lo scandalo dei  Piani di Zona si abbatte su un numero crescente di cittadini romani: il 4 dicembre, l’Ufficiale Giudiziario si presenterà da 27 famiglie per sfrattarle  dagli immobili costruiti nel P.d.Z. B4 “Castelverde” in via delle Cerquete 180”. Così recitava la nota dell’Asia-Usb all’inizio del mese. “Nel caso di specie, per poter realizzare questi immobili la Società costruttrice CEE S.r.l. ha stipulato un contratto di mutuo con la Unipol Banca S.p.A., violando le norme previste con riferimento al mutuo agevolato regolato dal legislatore e relativo ai mutui accesi per la costruzione di immobili in regime di edilizia convenzionata.  L’AS.I.A./USB, ancora una volta sarà al fianco degli abitanti dei Piani di Zona, ha scritto al Prefetto per chiedere il blocco immediato di tutti gli sfratti.”

colleabeti2Una chiara dichiarazione di guerra. E, infatti, così è stato. Il resoconto del nuovo tentativo di sgombero, andato a vuoto, è presto detto. Gli abitanti del complesso di via delle Cerquete che, “a causa dell’inadempienza – dicono dall’associazione – della società costruttrice nel pagamento delle rate del mutuo, ed a causa della successiva procedura di fallimento intentata dalla Banca ai danni della CEE S.r.l., gli immobili in oggetto sono stati pignorati”, si sono coalizzati e hanno respinto sia l’ufficiale giudiziario che l’avvocata Truffelli. Non gli hanno permesso neanche di sequestrare i garage, com’era stato stabilito nel precedente incontro, in modo da consentire alle autorità giudiziarie di posticipare lo sgombero a febbraio.

Ma è stato un muro contro muro, ogni accordo, seppur verbale, è saltato, e ciò ha fatto rimanere di basito il consigliere municipale Sardone, che aveva lavorato al raggiungimento del compromesso, e mandato su tutte le furie l’ufficiale giudiziario, che tornerà, quasi per ripicca, il prossimo 23 dicembre, supportato, se lo riterrà necessario, dalle forze dell’ordine. Quel giorno era presente pure il Presidente della commissione trasparenza e garanzia Lorenzotti, in linea con il collega Sardone.

E se, grazie anche all’intervento attivo dell’Usb-Asia, lo sgombero è andato in fumo, cosa succederà alla vigilia di Natale? Le incognite sono tante, come del resto la rabbia, plausibile, degli assegnatari che, a causa della malagestione della società costruttrice, stanno vedendo sottrarsi da sotto il naso i sacrifici di una vita. Perché è di questo che si parla.

Intanto il 17 dicembre lo stesso Lorenzotti e Sardone sono stati ascoltati dal Procuratore della Repubblica di Roma, come persone informate dei fatti. “In sostanza – afferma il consigliere del Gruppo Misto Sardone – abbiamo dimostrato che l’agibilità non c’è, che il fine lavori non può essere accettato,che la vendita parziale degli immobili non si può fare, che le sanzioni da parte del Comune non sono state applicate (pena massima revoca convenzione), che le vendite presso le agenzie immobiliari non si possono fare, perché gli alloggi sono inedilizia agevolata e che i prezzi massimi di cessione sono stati largamente superati”. Un passo importante in una storia della mille sorprese.

 David Nicodemi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/colle-degli-abeti-via-delle-cerquete-sgombero-rinviato-al-23-dicembre/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.