«

»

Stampa Articolo

Cinema Aquila. Gli Ecoradicali denunciano la Raggi

fabrizio_cianci1La Prima Cittadina non avrebbe risposto entro i termini prestabiliti all’Interrogazione d’Iniziativa Popolare presentata lo scorso luglio. Intanto il capogruppo di Noi con Salvini al Municipio V Schiuma: “Che l’apertura del Cinema non sia solo uno spot veltroniano”.

Il 19 settembre gli Ecoradicali hanno annunciato di aver depositato cinque denunce a carico del Sindaco Virginia Raggi, per violazione dello Statuto Comunale di Roma Capitale e lesione dei diritti civici. Secondo quanto si legge nel comunicato, la Prima Cittadina non avrebbe risposto entro i sessanta giorni previsti dallo Statuto all’Interrogazione di Iniziativa Popolare nella quale oltre cinquecento cittadini chiedevano risposte sul futuro del Nuovo Cinema Aquila. Le denunce sono state presentate al Prefetto di Roma, al Difensore Civico del Lazio, al Presidente dell’ANAC, alla Presidente della Commissione antimafia e al Direttore dell’Agenzia del Demanio.

L’Interrogazione, vidimata dal Segretario Generale del Comune il 4 luglio, chiedeva di conoscere se e quali misure l’Amministrazione Comunale intendesse adottare per garantire la riapertura del Cinema, con particolare attenzione alle tempistiche e ai criteri di formulazione del nuovo bando di assegnazione, oltre alla posizione su possibili riaperture anche temporanee e all’eventuale sostegno economico per dotare la struttura di tutto il necessario per riprendere le proiezioni.

Fabrizio Cianci, promotore e primo firmatario dell’Iniziativa: “I cinquecento cittadini che hanno sottoscritto l’Interrogazione hanno posto all’Amministrazione la necessità di agire dentro la legalità perché il Nuovo Cinema Aquila torni a svolgere il proprio ruolo culturale”.

E sugli ultimi sviluppi commenta: “L’Amministrazione ha invece trovato tutto il tempo per immaginare un trasferimento del Cinema al Municipio V, che intenderebbe affidare “temporaneamente” la struttura a un gruppo di associazioni vicine al neo-Presidente grillino. Si profilerebbe, quindi, un affidamento diretto che viola le leggi nazionali e le direttive europee, rispetto a un bene che appartiene a tutti i cittadini romani”.

Come era facilmente pronosticabile, nei prossimi giorni sulla questione del Nuovo Cinema Aquila il Movimento 5 Stelle romano si ritroverà sempre con gli occhi di mezza città addosso. Le reazioni all’apertura della struttura arrivano anche da Noi con Salvini. Fabio Sabbatani Schiuma, capogruppo al Municipio V dichiara in una nota: “Se l’annunciata riapertura del cinema Aquila da parte del Campidoglio viene contestualizzata nel più ampio progetto del distretto del cinema al Pigneto, allora ha un senso e può essere utile alla riqualificazione del Pigneto tutto, altrimenti è solo uno spot di vecchio stampo veltroniano dell’amministrazione comunale”.

Michele Liberati

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/cinema-aquila-gli-ecoradicali-denunciano-la-raggi/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.