«

»

Stampa Articolo

Centro famiglia Ponte di Nona, parte il bando per lo spacchettamento

Centro famiglia Ponte di NonaSi è mossa troppo tardi l’opposizione. L’11 aprile con la determina dirigenziale n. 772 la Giunta decide di avviare il bando per spacchettare il centro famiglia di Ponte di Nona ed aprirne un altro a Tor Bella Monaca.  Nonostante il Piano Regolatore Sociale approvato dica altro.

La Giunta Municipale decide di dimezzare le risorse al centro famiglia di Ponte di Nona per aprire un centro a Tor Bella Monaca. Il Piano Regolatore Sociale, approvato dal Consiglio, stabilisce invece che al centro di Ponte di Nona siano stanziati 238mila euro. La Giunta quindi ha attuato una distrazione di fondi da un progetto regolarmente deliberato, spostando la metà di quei fondi su un’altra spesa. Per modificare una delibera la Giunta avrebbe bisogno di motivi di somma urgenza, altrimenti è necessaria un’apposita delibera di modifica consiliare. Contattato il Presidente del Consiglio Dari su questa distrazione di fondi risponde che “della faccenda ne discuterò in separata sede, sono comunque contrario a questa operazione”. Il bando sarà quindi composto di due lotti da Euro 119.462,56 Euro (9.955,19 Euro al mese). Si potrà partecipare ad uno solo dei lotti e la scadenza è prevista per il 22 maggio 2012. “Ci sono gli estremi per un ricorso al Tar per distrazione di fondi“, commenta Romano Amato, ex Assessore al Sociale.  Oltre al problema giuridico, c’è ovviamente quello politico, di “un Consiglio sovrastato che non fa valere le sue decisioni”. E quello di un quartiere, Ponte di Nona, definito dallo stesso PRS come “quartiere a forte disagio e svantaggio socioculturale unitamente a conflitti sociali emergenti, che si trova al centro dell’attenzione delle politiche sociali”. Un quartiere nel quale Amato aveva proposto che si spostasse una volta a settimana il segretariato sociale. Ma il PRS pare sia diventato cartastraccia per la stessa maggioranza che lo ha portato in aula e votato. Da più di un mese e mezzo si discuteva per i corridoi del Municipio della questione: non si capisce perché il Pd si sia ridotto solo il 27 aprile, su iniziativa di Grasso, ad organizzare un incontro con i cittadini per informarli della situazione. C’erano all’assemblea, oltre ai consiglieri Pd Nanni, Grasso  e Scorzoni, l’ex Assessore al Sociale Romano Amato, il capogruppo municipale Udc Romolo Biferi e l’ex Delegato ai Trasporti del Presidente Lorenzotti David Nicodemi. Si decide in quella sede di andare in Municipio il lunedì seguente e molte mamme affollano la Presidenza. Lorenzotti da appuntamento alla Presidente della cooperativa Cospexa, Concetta Ricco, per mercoledì 2 maggio. E qui accade l’assurdo: Lorenzotti e l’Assessore Baldassarri fingono di non sapere del bando. “Ci hanno detto – spiega Concetta Ricco – che stavano aspettando il parere del V dipartimento, che non c’era lo spacchettamento, che lo avrebbero fatto in base all’utenza, di stare tranquilli. Hanno detto queste cose davanti a molte persone. Mi chiedo perché il Presidente ci abbia convocato. Sono sconcertata. Mi aspettavo che visto che ci daranno meno soldi, ci chiedessero meno servizi. E invece il bando è una fotocopia dell’altro. Non posso garantire con la metà dei fondi gli stessi servizi”. Oltre il danno anche la beffa della convocazione. Un atteggiamento goffo, che racchiude tutti i limiti della maggioranza. Vi diranno che aumentano i servizi perché aprono un altro centro, ma di fatto, a Ponte di Nona, quartiere con un forte disagio sociale, tagliano l’unico servizio presente. E scatenano l’ennesima guerra tra poveri. Stavolta commettendo anche qualche errore amministrativo.

Federica Graziani

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centro-famiglia-ponte-di-nona-parte-il-bando-per-lo-spacchettamento/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.