«

»

Stampa Articolo

Centro Commerciale Roma Est, nuova ondata di protesta per i licenziamenti della Cibis Spa

roma est licenziamenti01I 65 lavoratori in esubero della Cibis Spa chiedono di essere ricollocati all’interno del Gruppo Pam – Panorama. 
Al Centro Commerciale Roma Est, entro il mese di maggio, chiuderanno 7 locali appartenenti alla Società Cibis Spa che gestisce il settore ristorazione del Gruppo Pam – Panorama. I negozi in questione sono: Fresh & Fast, Brek Caffè, Brek Focacceria, De Gustibus e Tosto, alcuni dei quali hanno già abbassato le saracinesche. A fare le spese di questa situazione sono 65 dipendenti della Cibis Spa che rimarranno senza posto di lavoro perché non gli è stata garantita nessuna possibilità di essere riassorbiti nell’organico del Gruppo Pam. Natalino Ridenti, uno dei lavoratori in esubero che rappresenta il Sindacato Flaica –Cub, ha commentato: “Le proposte avanzate dai vertici della Cibis Spa sono del tutto inaccettabili, ad iniziare dalla prospettiva della cassa integrazione fino agli incentivi all’esodo che sono davvero irrisori: 9.500 euro per i full time e 6.000 euro per i part time, senza alcuna distinzione di anzianità. Inoltre, per ricollocare 65 persone, sono stati garantiti soltanto 2 posti di lavoro con la formula del part-time di 24 ore e per lo più a Milano.
A partire dal 15 maggio, abbiamo così indetto un nuovo sciopero, a cui hanno aderito la quasi totalità dei lavoratori licenziati ed i clienti del Centro Commerciale ci hanno dimostrato una grande solidarietà, rinunciando a fare acquisti nel supermercato Panorama per appoggiare la nostra causa. Proseguiremo ad oltranza con la protesta finché non otterremo risposte concrete da parte dei vertici aziendali. In modo particolare, vorremmo conoscere il nome della società che subentrerà alla Cibis Spa, nei locali di Roma Est, per poter presentare le nostre candidature”. Tra i manifestanti c’è anche Andrea, un padre di famiglia che ci racconta di aver inviato oltre 100 Curriculum da quando è iniziata la procedura di licenziamento nel mese di marzo, senza aver ricevuto alcun tipo di riscontro. “Ci sono 6 coppie di colleghi – prosegue Andrea – che fanno parte dello stesso nucleo familiare e che non avranno più nessuna entrata a fine mese”. Sicuramente i dubbi espressi dai lavoratori sembrano più che legittimi. E’ possibile che una realtà così solida, come quella del  Gruppo Pam che può contare su oltre 80 punti vendita nel Lazio, sia in grado di offrire soltanto 2 posti di lavoro? E come mai, allora, continuano ad essere pubblicati annunci per la ricerca di personale e viene prevista l’apertura di nuove sedi?
Ambra Di Chio

E intanto i lavoratori di Ovvio attendono ancora gli arretrati degli stipendi…

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centro-commerciale-roma-est-nuova-ondata-di-protesta-per-i-licenziamenti-della-cibis-spa/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.