«

»

Stampa Articolo

Centocelle.Piazza dei Mirti: “Il chiosco – bar sarà spostato in mezzo alla piazza”

Particolare di piazza dei mirtiIn mancanza di soluzioni alternative, l’attività verrà necessariamente ricollocata all’interno dello scenario già deturpato dello storico spiazzo di Centocelle.

Nell’attesa che il 29 giugno venga finalmente aperta la fermata della Metro C, i cittadini residenti nella zona vicino Piazza dei Mirti hanno sollevato nell’ultimo mese una protesta volta a dissuadere le autorità del Municipio V e del Comune di Roma dal ricollocare il chiosco-bar posizionato tra via dei Platani e via dei Narcisi. Insieme ai membri del Comitati di Centocelle Storica è stata lanciata infatti una petizione (che in meno di 5 ore ha raccolto più di 1600 firme) affinché l’aspetto già di per sé discutibile della piazza non venga ulteriormente deturpato con lo spostamento del casotto, compromettendo inoltre la comodità e la sicurezza dei pedoni (motivo per il quale è stata avanzata la proposta di chiudere l’area al traffico e pedonalizzarla del tutto).

Nonostante la raccolta di firme e i sopralluoghi effettuati tra l’altro anche dal Vicesindaco Luigi Nieri, sembra che le operazioni verranno messe in atto in tempi brevi, non appena saranno effettuati gli allacci per gas, luce e acqua. “Purtroppo le predisposizioni dell’amministrazione precedente alla nostra – spiega Stefano Veglianti, Vicepresidente municipio Roma V e Assessore ai Lavori pubblici e Patrimonio – avevano già deciso ogni cosa, sottovalutando molti aspetti legati alla planimetria del progetto della fermata di Piazza dei Mirti e quanto determinate soluzioni avrebbero impattato visivamente a livello territoriale. Mi riferisco naturalmente alla grandezza esagerata dei due ingressi metro, agli spazi tecnici, alle gigantesche prese d’aria rialzate, alle cabine di pubblici servizi e ai vani scala e ascensore”. A detta di molti, infatti, quello della fermata di Piazza dei Mirti è un progetto del tutto riuscito male, di cui c’è poco da essere orgogliosi e che ha solamente consegnato ai cittadini un enorme spiazzo molto più simile a un cimitero ad un servizio di pubblico utilizzo per la comunità.

A conti fatti sembra che le soluzioni disponibili non fossero molte altre, oltre a naturalmente quella di lasciare il chiosco dove già si trovava (una collocazione che in realtà già da tempo risultava irregolare, considerando lo spazio relativamente minimo tra il tratto pedonale e il casotto): diversamente, si sarebbe dovuta ponderare la possibilità di una ricollocazione completamente differente dell’attività (procedimento molto più complesso da realizzare in tempi brevi) o addirittura il ritiro della concessione nei confronti del gestore del bar (cosa che sarebbe risultata inaudita).

“Pensiamo di aver fatto una cosa buona e giusta – continua Veglianti – visto e considerato che originariamente in mezzo alla piazza dovevano essere riposizionati anche altri due chioschi (un’edicola e un infopoint) e invece siamo riusciti a lasciarli lì dov’erano originariamente. E’ sempre nel nostro interesse agire per il bene della collettività, ma bisogna considerare anche che solitamente chi mette in moto certe proteste sono per lo più persone che hanno ricoperto in passato ruoli istituzionali e ora si ritrovano a contrastare operazioni che loro stessi hanno contribuito ad attivare”. Nessuna dichiarazione è stata rilasciata in proposito dal gestore del bar, che si è solo detto molto rammaricato per l’uso sconsiderato che è stato fatto della sua immagine da parte di altre testate in merito a tutta la vicenda. Jacopo Ventura

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centocelle-piazza-dei-mirti-il-chiosco-bar-sara-spostato-in-mezzo-alla-piazza/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.