«

»

Stampa Articolo

Centocelle. Parco di via delle Palme: genitori e residenti si autorganizzano

assemblea-2Riportiamo la storia del neonato comitato del parco di via delle Palme, (ufficialmente giardino don Cadmo Biavati), un’area verde in cattivo stato di manutenzione nel quartiere di Centocelle, che genitori e residenti stanno cercando di sottrarre all’abbandono e al degrado.

“Il parco di Via delle Palme versa in condizioni pietose, non è più possibile portare i bambini a giocare.” Questo il motivo che ha spinto un gruppo di donne e giovani mamme ad attivarsi e ad intraprendere un percorso collettivo e condiviso, per restituire ai residenti uno spazio consono ai bisogni del quartiere. Un comitato apolitico e apartitico, aperto a chiunque voglia contribuire, attraverso le proprie idee, al recupero del parco.

L’assemblea pubblica che si è tenuta ieri, ha visto la partecipazione di numerosi genitori e residenti che si sono confrontati sui problemi che affliggono il parco, sforzandosi di immaginare insieme delle soluzioni condivise da presentare alle istituzioni municipali e comunali. Le condizioni dell’area sono effettivamente al limite della decenza, soprattutto se si considerano quegli spazi che dovrebbero essere adibiti ai bambini e che invece oggi sono pericolosi, a causa delle strutture fatiscenti, delle buche nel terreno e dell’incuria generale.

Le panchine sono quasi tutte divelte, la pavimentazione sconnessa, i cassonetti rotti e ci sarebbe seriamente bisogno di potare l’erba, ormai cresciuta a dismisura. Anche l’illuminazione è un tasto dolente, è stata infatti danneggiata più volte nel corso degli anni e al momento non è più funzionante, fattore che negli orari serali comporta tutta una serie di disagi e problematiche legate allo spaccio. E poi, ovviamente c’è il discorso che riguarda i giochi dedicati ai bambini: ad oggi solo un’altalena è rimasta integra, (ovviamente ambitissima da tutti i piccoli avventori del parco ), gli altri giochi che erano danneggiati, dopo una serie di segnalazioni sono stati rimossi , ma mai ripristinati.

Quello che il comitato di genitori e residenti vuole sviluppare non è soltanto un elenco di semplici richieste, ma l’elaborazione di una strategia comune che, passo dopo passo, sia in grado di fare pressione sugli enti territoriali, coinvolgendoli e collaborando attivamente al recupero dell’area.

giochi-bimbi-2panchina1L’assemblea prevista per il tardo pomeriggio raccoglie un buon numero di partecipanti, quasi tutte mamme, molti passeggini e tanta voglia di mettersi in gioco. La signora Stefania Celentano, madre di due bimbi e presidente del comitato, riassume ai nuovi arrivati le principali tappe che hanno portato alla nascita del progetto. Racconta dei primi incontri (tra cui quello con l’assessore all’Ambiente Dario Pulcini, in cui è emersa la necessità di effettuare interventi urgenti di manutenzione), della sfida per la raccolta firme presentata il 5 giugno e indirizzata alla sindaca Virginia Raggi, al presidente del V Municipio Giovanni Boccuzzi e agli assessori competenti, fino all’impegno dei residenti e dei negozianti di zona nel supportare questa iniziativa. Una battaglia contro l’abbandono e il degrado che i cittadini hanno voluto portare direttamente anche all’interno dei luoghi decisionali predisposti; per questo motivo il comitato ha anche interrotto simbolicamente il consiglio municipale del 21 giugno, proprio per porre all’attenzione della giunta la questione del parco.

Man mano che il gruppo inizia a confrontarsi, arrivano altre persone che si aggiungono alla discussione, tutti interessati a quello che considerano un bene comune, importante e irrinunciabile per il territorio. Ci si conosce, ci si scambia reciprocamente i contatti, ci si organizza a seconda delle competenze, delle possibilità e del tempo a disposizione.

stefania-celentano “Siamo quasi tutti genitori, poi c’è il lavoro e non è facile trovare il tempo per incontrarci e discutere, ma dobbiamo provare a darci una cadenza settimanale per preparare le riunioni”-dice la signora Daniela, anche lei con un bambino in braccio. É proprio questo il punto, nonostante le difficoltà organizzative, si respira un entusiasmo vero, spontaneo, espressione di quel sentimento di appartenenza al territorio e di quella voglia di riscatto che solo percorsi pubblici e condivisi sono in grado di attivare. E lo spirito che guida il comitato sembra essere proprio questo, come sottolinea la sign. Celentano: “Questo parco è di tutti noi che lo viviamo, dobbiamo coinvolgere più persone possibile e dimostrare alle istituzioni che siamo disposti ad attivarci personalmente, e stimolarli affinché facciano lo stesso”.

All’incontro sono presenti anche la consigliera municipale dem. Maura Lostia e il neo Segretario della sezione di Centocelle, Gabriele Grandoni, che come residente esprime soddisfazione per il meccanismo di aggregazione che si sta creando attorno alla questione del parco, aggiungendo anche che “come PD di zona vogliamo dare tutto il supporto possibile,  a qualsiasi forma di intervento che possa facilitare questo progetto di recupero”.

É quasi ora di cena e l’assemblea si avvia verso la conclusione, anche a causa dei bambini che nemmeno a dirlo, in assenza dei giochi e stanchi di tutto quel chiacchierare degli adulti, iniziano ad essere impazienti (come è giusto che sia!).

Il comitato del parco di Via delle Palme, non ha intenzione di fermarsi qui e anzi, rilancia, invitando il quartiere all’incontro pubblico che si terrà il 2 Luglio, alle ore 10:30, in via del Tritone, presso la Commissione comunale di Controllo e Trasparenza, che per l’occasione si riunirà ed avrà come unico argomento all’ordine del giorno proprio le problematiche relative al parco. Giacomo Capriotti

 

 

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centocelle-parco-di-via-delle-palme-genitori-e-residenti-si-autorganizzano/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.