«

»

Stampa Articolo

Centocelle. Il Parco Madre Teresa di Calcutta verrà risanato con un “compromesso”

Cristofer Caldaras proprietario giostreTrovato l’accordo tra il Municipio V di Roma e i gestori dell’area giochi per attuare finalmente la riqualificazione del parco.

A fronte del considerevole degrado raggiunto nel periodo estivo e degli infruttuosi interventi eseguiti in precedenza dalle varie associazioni e dagli operatori dell’Ama (il più rilevante ad aprile), il Municipio V di Roma corre ai ripari e si affida ad una nuova convenzione stipulata con i gestori delle attività di spettacolo viaggiante nel punto verde infanzia del Parco Madre Teresa di Calcutta. Le condizioni dell’area infatti erano decisamente peggiorate a seguito degli ultimi sopralluoghi effettuati, dovuti per lo più alla grande quantità di rifiuti non smaltita durante l’estate e alla rinomata presenza della prostituzione e criminalità attiva la notte in quel di via Palmiro Togliatti.

“La formula è nata con l’Assessore Pietroletti – spiega Cristofer Caldaras, proprietario dell’area giostre posta all’interno del parco da circa 20 anni – in virtù dello scomputo del canone da pagare per l’occupazione di suolo pubblico. Noi abbiamo trovato giusto occuparci della manutenzione della zona visto il degrado incredibile che aveva raggiunto a fine agosto, per cui ci impegniamo a mantenere tutto pulito con interventi quotidiani e con l’installazione di nuovi cassonetti per invitare ulteriormente le persone a mantenerla pulita”. Sotto l’aspetto più tecnico si tratta di un vero e proprio compromesso che il Municipio V ha voluto raggiungere con i giostrai, in quanto secondo il regolamento del canone Cosap (per l’occupazione di suolo pubblico) l’equivalente delle somme che si devono corrispondere come tasse possono essere computate (o trasformate) in servizi. “A tale scopo – spiega Giulia Pietroletti, assessore alle Politiche Ambientali, Decoro Urbano, Igiene, Innovazione della P.A., Politiche di Integrazione di Etnie – ho disposto agli inizi di settembre una memoria di giunta affinché fosse preparata una convenzione a tre (Municipio, giostrai e Dipartimento Tutela Ambiente che ci ha autorizzato a procedere in tal senso): Caldaras si impegna in questo modo a seguire una serie di regole stabilite dal Servizio Giardini, ovvero un elenco di servizi che lui deve fare che corrisponde a quanto ci deve pagare”.

La superficie complessiva del parco corrisponde a circa 3000 mq e la sua pulizia verrà monitorata dal Servizio Giardini (oltre ad occuparsi della potatura di alberi e prato) per tutta la durata della convenzione (fino a gennaio). L’obbiettivo è ridare vivibilità a uno dei parchi più problematici del Municipio V (soprattutto dopo il blocco da parte di Marino delle gare di appalto del Servizio Giardini a causa dell’inchiesta di Mafia Capitale, facendo mancare di fatto la manutenzione del verde) e restituire finalmente una risposta positiva alle richieste dei cittadini. Jacopo Ventura

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centocelle-il-parco-madre-teresa-di-calcutta-verra-risanato-con-un-compromesso/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.