«

»

Stampa Articolo

Centocelle. Forte Prenestino compie 30 anni….Di occupazione!

forte prenestino - cortile del teatroIl I maggio 2016 è stato un giorno particolarmente sentito, nei pressi del centro sociale sito in via Francesco Del Pino.

Ormai da 34 anni, la giornata è stata dedicata al festeggiamento della “Festa del non lavoro”. Secondo i principi del ‘Forte’ e di chi lo gestisce, “il lavoro vero e proprio, quello stipendiato, ti fa mendicare, quasi sempre precario e senza diritti, e crea diseguaglianza sociale, ruba il tempo e saccheggia la vita per sacrificarla sull’altare del “mercato globale”. La festa del Forte Prenestino vuole inneggiare alla costruzione di percorsi di solidarietà, mutua assistenza e rapporti non mercificati e legati al denaro che prendono il nome di  “autogestione” attraverso cui è possibile riqualificare i territori e creare socialità e cultura, nel rispetto della dignità di tutti.

A rendere unica quest’ anno la festa del I maggio è stata un’altra ricorrenza: il 30esimo anno di occupazione e autogestione. Un’occupazione che prende vita e continua a respirare, all’interno delle mura del Forte, occupato quel I Maggio 1986 da una ventina di ragazzi residenti a Centocelle, i quali, unicamente con i loro sforzi, hanno riportato alla luce quella sorta di castello dallo stile prussiano, voluto da Umberto I di Savoia (il re ucciso dall’anarchico Gaetano Bresci) per la difesa di Roma e del Regno d’Italia, che si estende su 13,4 ettari, abbandonato al degrado, oggi (e ormai da tempo) promotore di numerose attività ludiche e sociali, uno spazio di aggregazione e socializzazione.

forte prenestino - tunnel 2Il Forte è infatti un pezzo di città, un cuore pulsante nel petto di un’anima controcorrente (ed anche un po’ diffidente). Negli spazi occupati, dislocati fra un cunicolo e l’altro, possiamo imbatterci in una sala da tè, in un cineforum, in una ciclofficina, in una sala prove, serigrafia, con corsi di fotografia e di lingua, di teatro e di cucina, palestre per adulti e bambini.

Il Forte, negli anni, si è fatto persino promotore di un festival di fumetti (“Crack!”) e il suo palco per concerti  è stato calpestato da numerosi ospiti, nonché scenario della nascita del puro punk romano.

Quei ragazzi, oggi uomini e donne segnati da anni di lotte contro ogni tipo di servilismo, probabilmente, nonostante la fede nell’utopia, non avrebbero mai realmente immaginato che la storia che loro avevano cominciato, si sarebbe protratta così a lungo.  Una storia che si è deciso di raccontare, in 450 pagine, per fare in modo che non vada persa, in un libro chiamato Fortopía  -  Storie d’amore e d’autogestione”. Autoprodotto dal C.S.O.A. Forte Prenestino attraverso l’edizione Fortepressa, il testo è in realtà una raccolta di 150 memorie, racconti, ricordi di coloro che negli hanno frequentato o semplicemente “attraversato” il centro sociale. Il tutto è corredato da una serie di brevi schede, a cura della redazione, nelle quali si sono iniziati a delineare alcuni dei temi fondanti del Forte, che verranno poi approfonditi in un secondo volume o futuri fascicoli.

Dietro al libro, però, oltre al desiderio di ricordare il trentennio di resistenza, vi è anche la necessità di rendere concreto quel processo che ha permesso al Forte di perseverare nei suoi ideali: la collettività. Fortopía è stato realizzato, infatti, mediante una “scrittura collettiva” che racconta, essa stessa, una storia collettiva.

Sul sito ufficiale del C.S.O.A. Forte Prenestino, lo stesso viene descritto come “un posto illegale per necessità e per scelta” come un luogo che “rimarrà sempre un po’ scomodo e sempre un po’ in bilico”. E quindi incerto. Ciò che è certo, ad oggi, è che, anche se le battaglie “politiche” sono cambiate, così come i visi che lo popolano e le attività che lo animano, il Forte resiste, sostenuto e guidato dagli stessi ideali che 30 anni fa hanno reso possibile la sua esistenza: antifascismo, antisessismo, antirazzismo, antiproibizionismo.

E allora, ancora una volta, dopo tanti anni, lo possiamo dire e lo diciamo: ‘Buon compleanno Forte Prenestino!’.

Alessia Terenzi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centocelle-forte-prenestino-compie-30-anni-di-occupazione/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.