«

»

Stampa Articolo

Centocelle. Ancora da chiarire le cause dell’incidente in via delle Rose

Scavo incidente via delle RoseE’ prevista a breve un’indagine da parte del magistrato sulla fuga di gas che ha provocato gravi ustioni ai lavoratori incaricati di intervenire sulle tubazioni della zona.

Resta ancora da chiarire la dinamica dell’incidente che lunedì 7 settembre è costato a tre operai il ricovero d’urgenza in codice rosso presso l’ospedale Sant’Eugenio di Roma: secondo le testimonianze dei residenti accorsi sul posto, si stavano compiendo quella mattina (in via dei Castani angolo via delle Rose) dei lavori di manutenzione alla rete del gas con sostituzione delle tubature all’interno di uno scavo, quando intorno alle ore 10 una prima fiammata seguita da una seconda più importante ha costretto due squadre dei Vigili del Fuoco, i sanitari del 118 e la Polizia di Stato ad intervenire in soccorso dei tre operai (che hanno riportato ustioni gravi al 40% del corpo) e mettere in rapida sicurezza l’area.

Avviso sequestro area via delle Rose (1)Secondo una prima ricostruzione dei fatti i lavoratori (uno dei quali incaricato da Italgas) stavano operando in totale assenza di misure di protezione mettendo a rischio anche l’incolumità dei passanti. “I lavori sono inerenti alla sostituzione della vecchia tubazione – hanno spiegato i responsabili dell’Ufficio Stampa di Italgas – Ciò significa che c’è una prima fase in cui viene fatto lo scavo, che in questo caso era di competenza dei due tecnici di una società esterna, cui segue poi l’allaccio della nuova tubazione in polietilene da parte del nostro tecnico incaricato nel punto dove la vecchia tubazione in ghisa preleva il gas”.

Resta ancora da spiegare nel frattempo non solo come mai gli operai non godessero delle misure di sicurezza previste al momento dell’intervento ma anche le ragioni per cui è mancata la segnalazione della fuga di gas che ha provocato il ritorno di fiamma. “Diciamo che può accadere che sottoterra ci possano essere delle dispersioni, soprattutto quando si è lavorato perché la tubazione era vecchia, ma è pur vero che non basta certo una fuga di gas per determinare una fiammata, occorre anche un innesco. Quindi, se è vero che c’è stata una fiammata deve essere sicuramente intervenuto un terzo elemento che non sappiamo in questo momento quale possa essere stato”.

Attualmente il cantiere si trova sotto sequestro giudiziario per inosservanza alle norme sulla prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro in attesa di accertamenti da parte di un magistrato competente. E dire che in vista dell’apertura dei numerosi cantieri previsti per il Giubileo straordinario il sindaco Ignazio Marino è stato molto chiaro: “La sicurezza sui luoghi di lavoro è una priorità di questa amministrazione, a cui si darà il massimo riguardo”. Jacopo Ventura

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centocelle-ancora-da-chiarire-le-cause-dellincidente-in-via-delle-rose/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.