«

»

Stampa Articolo

Centocelle. Alla Materna in via Guattari i topi sembrano avere le ore contate

DSCN1676 800x600Nonostante i ripetuti interventi e le continue sollecitazioni dei genitori, si attende la definitiva derattizzazione promessa dal Presidente del Municipio Bocuzzi. L’ultimo sopralluogo della ASL ha dato esito negativo.

I topi romani sono diventati i tristi protagonisti di una stagione amministrativa che sembra non decollare. Fino a quando si trovano nei pressi di discariche e cassonetti, quasi fanno sorridere, ma quando ad essere dimora di tali fastidiosi roditori sono le scuole le cose si complicano.

Alla materna in via Guattari sono circa due mesi che genitori ed insegnanti della sezione B e C lottano senza successo contro la presenza di topi. Alcuni legali, in rappresentanza dei genitori, sono intervenuti per chiedere la chiusura della scuola al fine di risolvere una volta per tutte la faccenda che mette a repentaglio la salute dei bambini fra i tre ed i cinque anni che frequentano il plesso scolastico.

Marco Dal Poz, rappresentante della sezione B, ci racconta che tutto è iniziato subito dopo l’apertura dell’anno scolastico. “La maestra ha visto un topo mentre i bambini dormivano nella classe (parliamo di diciotto bambini fra i 3 ed i 4 anni, ndr) e li ha eroicamente spostati senza svegliarli nella biblioteca. Ha informato la dirigente e successivamente hanno trovato diversi escrementi”.

Marco racconta che la dirigente, come da prassi, ha allertato Ama ed Asl che sono intervenute mettendo nella classe e nel giardino trappole ecologiche, di quelle che contengono cibo avvelenato.

Tutto questo senza che la scuola chiudesse. Le trappole non sono state violate e del topo per qualche tempo si sono perse le tracce.

Solo per qualche tempo poichè un nuovo episodio è avvenuto poco prima del ponte del primo novembre.

Come per il primo avvistamento, la dirigente ha allertato Ama, Asl e, in questa occasione, anche il Municipio. Si è deciso, in questo caso, di sfruttare i giorni di chiusura del ponte per trovare una soluzione definitiva al problema.

Anche in questo caso, però, le trappole sistemate all’interno ed all’esterno della scuola non sono state violate.

I bambini sono tornati a scuola e all’inizio di dicembre sono stati trovati altri escrementi dentro uno stanzino.

I bambini, nel frattempo, sono stati costretti a stare nella biblioteca: “Le maestre portano avanti la situazione chiedendoci di prenderli prima del riposino perchè non sanno come fare – continua il suo racconto Marco rilevando come i bambini vivano una situazione di disagio – perchè non hanno più spazi sufficienti per svolgere le attività che facevano”.

“La materna non è un parcheggio – chiarisce Flaviana Pozzi, rappresentante della sezione C – Le maestre sono educatrici che devono fare il loro lavoro e in questa situazione la didattica è stata sospesa. Qualcuno – continua Flaviana – dovrà prendersi la responsabilità della chiusura perchè, per come la vediamo noi genitori, la scuola è aperta nonostante la presenza di roditori”.

Potrebbe non trattarsi, infatti, di un unico esemplare: “I topi sono animai sociali – ricordano Marco e Flaviana – ci sarà una colonia”.

Probabilmente le soluzioni messe in campo non sono state sufficienti allo scopo, fatto sta che i topi hanno continuato a lasciare tracce e la scuola a restare incomprensibilmente aperta.

Intanto il Presidente del Municipio V e l’Assessore delegato sono stati interrogati durante il question time dal consigliere Veglianti sul da farsi. Di rimando il Presidente Boccuzzi ha richiesto un intervento urgente di disinfestazione, disinfezione e derattizzazione dell’asilo.

L’ultimo sopralluogo della ASL ha dato esito negativo. Che la situazione sia stata risolta?

Emanuela Martelluzzi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/centocelle-alla-materna-in-via-guattari-i-topi-sembrano-avere-le-ore-contate/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.