«

»

Stampa Articolo

Castelverde, ennesimo annuncio dell’imminente costruzione di una caserma

parco-la-borghesiana-1Il progetto inserito nel programma di riqualificazione urbana di Borghesiana. Via il centro anziani per fare un presidio di forze dell’ordine.

Da più di 20 anni si parla di edificare una caserma a Castelverde. Sono state individuate aree, annunciate fantomatiche prime pietre da posare, snocciolati tutti i motivi che rendono le nostre zone poco sicure e bisognose della presenza delle forze dell’ordine ma niente, la caserma non è mai stata costruita. I poveri Carabinieri sarebbero i primi a spostarsi di corsa, relegati come sono nella realtà bucolica e senza tempo di San Vittorino, una periferia di Roma ancora più estrema di Castelverde, che ricorda quella Frittole di “Non ci resta che piangere” e dove già anni fa un distaccamento dell’anagrafe del VI Municipio ha agonizzato e infine è stato chiuso.

Con la caserma finirebbe, probabilmente, San Vittorino che a quel punto verrebbe definitivamente isolata e dimenticata. A Castelverde la caserma era stata annunciata in una palazzina al centro di via Massa San Giuliano, poi da qualche parte verso la Polense, poi ancora all’interno dei locali sequestrati alla famiglia Sconci a Residenza Castelverde. Ogni volta sembrava cosa fatta o quanto meno facilmente realizzabile. Vista la scarsa fortuna dei tentativi precedenti, questa volta l’amministrazione sembra voler arrivare a dama a tutti i costi e si fa scaramantica: anche se la caserma è prevista sempre a Castelverde, la inserisce nel “Programma di riqualificazione Pru Borghesiana”, fosse mai che la iella si faccia confondere. Intanto sono confusi gli abitanti di Borghesiana, qualcuno di loro commenta in rete la notizia: “Ma di che cosa state parlando? Castelverde dista 10 Km da Borghesiana, se ci fate una caserma dei Carabinieri di sicuro non è per gli abitanti della Borghesiana. Banda di incapaci, non conoscete nemmeno la geografia della città che amministrate”.

La diffidenza è tanta e giustificata, il CdQ di Castelverde pubblica la notizia sulle proprie pagine ma i commenti sotto sono sconsolati (“parole parole parole….”). Il presidente del municipio VI, Roberto Romanella, assicura che la sua giunta ha già “espresso parere favorevole in ordine a uno stralcio funzionale all’interno del comparto ‘Z2′ […] da destinare a Stazione dei Carabinieri e relativi alloggi richiedendo alla giunta capitolina di prorogare la durata della convenzione tra il Comune di Roma e la Conedit al fine di poter disporre del tempo necessario allo studio dell’iter tecnico-amministrativo”. La Conedit è un consorzio edilizio che aveva stipulato un accordo col comune nel 2004. Era poi subentrata la Di.Ma Costruzioni, attualmente in stato di fallimento. Ora si torna a trattare con la Conedit chiedendo il prolungamento dell’accordo. L’assessore all’urbanistica del comune di Roma, Luca Montuori riferisce che: “è stata accolta la proposta avanzata dal Municipio VI che prevede di modificare la destinazione d’uso dell’opera pubblica da ‘Centro anziani’ a ‘Caserma dei Carabinieri’“.

Insomma qui si parla ancora di “studio dell’iter tecnico-amministrativo”, si sta ancora prendendo in considerazione una “proposta” del municipio che “prevede” un “cambio di destinazione d’uso”. Auspicando un rapido e consono esito dell’ormai infinita questione della caserma a “Castelverde” è naturale domandarsi se davvero la presenza fisica di un presidio di forze dell’ordine possa apportare quella sicurezza tanto agognata. Se una strada è buia serve un lampione, non un Carabiniere. Se ci sono atti di vandalismo servono scuole, non Carabinieri. Se ci sono incidenti stradali, se sulle mulattiere dei nostri quartieri le auto corrono e investono servono dissuasori e marciapiedi, non Carabinieri. Se ci sono episodi di spaccio serve cultura e intrattenimento, non Carabinieri. Se preoccupa lo straniero (!) servono politiche mirate, non Carabinieri. Davvero il problema percepito  è di quello una criminalità da strada da fermare con gli agenti? O, forse basterebbe “amministrare” davvero le borgate invece che far contento il popolino mandando lo sceriffo? Marco Severa

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/castelverde-ennesimo-annuncio-dellimminente-costruzione-di-una-caserma/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.