«

»

Stampa Articolo

Castelverde chiede aule per tutti

scuola-castelverdeIl comitato di quartiere elabora una proposta alle istituzione per garantire a tutti il diritto allo studio.

Ancora una volta, in assenza di programmazione da parte dell’amministrazione, il comitato di quartiere di Castelverde cerca di trovare delle soluzioni. La questione è delicata perché si parla di scuola e del fatto che in questo quadrante non è garantito il diritto allo studio nemmeno ai più piccoli. In una nota pubblicata il 4 settembre 2017 del comitato si legge: “Dopo la soluzione messa a punto per risolvere la carenza di 71 bambini alla scuola di via Massa di San Giuliano 131, a suo tempo in collaborazione con l’assessorato e la commissione competente del consiglio del VI municipio e grazie alla dirigenza scolastica che ne ha permesso la realizzazione, il Cdq propone la sistemazione di prefabbricati per tamponare le emergenze previste per il prossimo venturo anno scolastico, in cifre 50 unità escluse per la scuola primaria a cui si aggiungono 200 bambini per la materna e 130 per le scuole medie, i numeri fanno capire l’importanza del problema”.

La nota continua riportando le conclusioni del comitato dopo aver stilato l’analisi dettagliata della situazione: “Si attendono soluzioni provvisorie tra il quartiere Castelverde e Lunghezzina PdZ 1-2 che riportino i ragazzi a studiare nel proprio quartiere, come è giusto che sia, per garantire il diritto allo studio che in questi anni è stato violato con la chiusura di laboratori in attesa che venga finanziata al più presto la costruzione e apertura di nuovi istituti scolastici come peraltro previsto nel piano di zona. Rimaniamo in attesa di risposte come l’ampliamento delle medie, la nuova costruzione delle medie ormai ferma da anni. La consegna della materna di via Cesare Saldini assegnata al nostro istituto ma chiusa perché priva di parcheggio e opere primarie e la costruzione di un nuovo istituto PdZ Lunghezzina 1-2. Il CdQ sono anni che segnala la grave emergenza in cui si trova e ogni anno si avranno sempre più problemi perché alle elementari abbiamo 8 sezioni e le medie ne abbiamo solamente 5 di sezioni. Per non parlare dei 147 bambini che non sono stati presi quest’anno alla materna e che prima o poi dovranno usufruire dell’istruzione pubblica. Siamo in piena emergenza”.
Una situazione insopportabile che meriterebbe di essere affrontata in modo programmatico. Non è accettabile che all’estrema periferia della capitale d’Italia i genitori debbano incrociare le dita per riuscire ad iscrivere i propri figli alla scuola dell’obbligo. Obbligo di cui evidentemente le istituzioni non sentono il peso. Marco Severa

 

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/castelverde-chiede-aule-per-tutti/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.