«

»

Stampa Articolo

Castelverde B4, problemi infiniti per un quartiere nel degrado

Via liberti (2)La crisi ha bloccato le opere infrastrutturali: solo interventi di asfaltatura parziale delle strade.

Un tunnel infinito dove la luce sembra irraggiungibile, come fosse un miraggio. E’ più o meno questo Castelverde B4, con un piano di zona tuttora incompleto che rende la vita dei residenti tortuosa e piena di disagi. Strade asfaltate a metà, spesso al buio e senza marciapiedi, con tombini rialzati e cumuli di detriti di materiale da cantiere: è lo scenario descritto dal Presidente del Comitato di Quartiere “Colle degli Abeti”, Federico Verdicchio, che auspica quanto prima una soluzione per i cittadini del territorio. “La crisi ha colpito anche i costruttori e così i consorzi non possono ultimare le opere infrastrutturali a scomputo. I soldi non ci sono e i lavori sono fermi. Ci sarà probabilmente solo un intervento parziale di asfaltatura delle strade”, spiega.

Incontri in Comune – Circa tre settimane fa l’incontro in Comune tra l’Assessore all’Urbanistica Giovanni Caudo, il Presidente della Commissione Lavori Pubblici Dario Nanni e alcuni cittadini di via Liberti per discutere delle problematiche della zona. “I tecnici del Comune ci hanno detto che non ci sono i soldi per le opere di urbanizzazione.  Tuttavia dovrebbe esserci prossimamente un incontro con i consorzi di Castelverde B4. Nel frattempo c’è stata anche una Commissione Urbanistica dove è stato di nuovo preso atto dei disagi più volte segnalati nel quartiere”, precisa Verdicchio.

Interventi – “Unico intervento è stato quello dell’asfaltatura del tratto di via delle Cerquete che si collega con via Liberti e all’altezza del capolinea degli autobus di via Portocannone anche se la maggior parte della strada rimane asfaltata solo parzialmente con i tombini rialzati e si sta cercando di capire come trovare i soldi per renderla quantomeno praticabile”, sottolinea Verdicchio che lamenta come “nonostante ci siano diverse centinaia di residenti, a fatica è stata realizzata la rete fognaria e in più tratti la zona è priva di marciapiedi e dei tappetini di asfaltatura dei tombini che sono quindi pericolosi”. C’è poi il degrado nell’area intorno a via Turoldo e via Filograssi che sono “abbandonate a se stesse con cumuli di detriti di materiale da cantiere”, evidenzia Verdicchio. Nel frattempo, tra sabato 13 e domenica 14, i residenti hanno deciso di provvedere da sé alla pulizia dell’area compresa tra via D’Amato, via Filograssi e via Traglia. “A spese nostre, grazie a una colletta che ha coinvolto le palazzine circostanti, è stata spianata e bonificata la zona pulendo l’area dai residui di cantiere, dall’immondizia e dalle erbacce”, si legge sulla pagina Facebook del CdQ “Colle degli Abeti” dove si continua a chiedere che vengano realizzate le opere infrastrutturali di cui necessita il quartiere.

Protesta – Era il consigliere municipale del M5S Fabio Tranchina, a fine novembre, a puntare il dito sul degrado in cui è costretto a vivere un intero quartiere. “Centinaia di famiglie senza strade e senza servizi primari e secondari. Un enorme cantiere dove intere palazzine non hanno neanche l’allaccio alla rete idrica pubblica. I cittadini possono tuttavia godere di una grande discarica abusiva e di un quartiere da terzo mondo. Tutto ciò è inaccettabile”, commentava Tranchina in un comunicato uscito sull’agenzia “Omniroma”. Simone Sperduto

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/castelverde-b4-problemi-infiniti-per-un-quartiere-nel-degrado/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.