«

»

Stampa Articolo

Alta tensione per la Social Card

SocialCardDurante la Commissione Congiunta Servizi Sociali e Scuola tenutasi giovedì 6 febbraio, due volontari del banco informazioni di via Balbiani si sono presentati in Municipio denunciando minacce e aggressioni da parte di alcuni richiedenti stranieri.
Fare consulenza sociale nel VI Municipio non è cosa facile. L’afflusso allo sportello unico del Segretariato Sociale situato in via Balbiani, a pochi passi dalla sede municipale, è fra i più intensi di tutta la Capitale: una calca che, di giorno in giorno, mette gli operatori di fronte ai più svariati disagi sociali ed economici. Una situazione difficile in cui sembra accadere di tutto. Giovedì 6 febbraio, durante la Commissione Congiunta Servizi Sociali e Scuola, due volontari del punto informazioni presso lo sportello attivo per la Social Card si sono presentati in Municipio sostenendo di aver assistito a scene di aggressione fisica e verbale da parte di alcuni richiedenti del servizio. “È successa una cosa incresciosa – hanno esclamato l’uomo e la donna provenienti da via Balbiani – siamo stati quasi aggrediti presso l’associazione dove stanno erogando la Social Card. Alcuni stranieri stanno litigando e prendendo a calci le porte. Ci vuole la presenza di un Vigile in questi casi! Noi non facciamo più volontariato lì sotto per subire minacce, aggressioni e parolacce.
Come se non bastasse hanno aggredito anche una signora anziana”. Insieme agli stranieri sembrerebbe essere stata indicata la presenza di altre persone già segnalate alla Municipale. Ha risposto il Presidente della Commissione Sociale Grasso: “C’è stata l’apposita richiesta della presenza di un Vigile, ma il Comandante della Polizia Municipale ha risposto che non c’è disponibilità di personale”. I segnalanti, con tono trafelato, hanno risposto: “Questo è il solito leitmotiv, noi lì sotto non possiamo tornare in quelle condizioni, valuteremo se fare la denuncia”. Servizio, quello della carta acquisti social card, cui è possibile accedere in misura limitata. La domanda sarà infatti effettuabile fino all’esaurimento delle erogazioni. Il finanziamento statale è destinato a circa 4mila famiglie capitoline, per un importo mensile che oscilla dai 231 ai 404 euro in base all’entità del nucleo famigliare. Un’iniziativa che, con ogni probabilità, continuerà a raccogliere decine di utenti presso gli sportelli di via Balbiani almeno fino alla fine di febbraio, quando scadrà il termine utile per effettuare le richieste.
David Ceccarelli

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/alta-tensione-per-la-social-card/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.