«

»

Stampa Articolo

All’insaputa del Presidente arrivano i rom a Torre Angela

Il Residence Orsa Maggiore

Il Residence Orsa Maggiore

Nella notte del 28 gennaio decine di nomadi sono stati trasportati in un Residence di via Toraldo. Sono stati sgomberati da Casal Bertone, hanno presidiato per ore davanti all’Assessorato Politiche Sociali per una nuova destinazione. Il Municipio VI, ancora una volta non viene ascoltato, dopo Ponte di Nona e Torre Maura arriva un’altra emergenza abitativa.

Una trentina di famiglie  rom in cerca di sistemazione sono state trasferite all’interno del Residence Orsa Maggiore, sito in via Giuseppe Toraldo 120, lo scorso 28 gennaio. Sono uomini, donne e tanti bambini cacciati dalle abitazioni FS (Ferrovie dello Stato) di via Castelguidone, occupate nel contesto dello Tsunami Tour con l’aiuto dei movimenti per il diritto alla casa. Gli sgomberati hanno deciso da subito di presidiare presso viale Manzoni 16, così da chiedere un incontro all’Assessore alle Politiche Sociali Rita Cutini.

Una volta ricevuti, l’Assessorato si è attivato con l’Amministrazione per trovare una sistemazione provvisoria alla comunità nomade. La scelta è ricaduta sul Residence di via Toraldo, gestito dall’Arciconfraternita del SS Sacramento e di San Trifone, che fino al 31 dicembre 2013 ha ospitato 27 nuclei familiari provenienti prevalentemente dell’est Europa per un costo (canone, servizi e tributi) per il Comune di 462.144 euro l’anno. All’ingresso un dipendente del Residence ci dà informazioni più dettagliate: “Sono arrivati all’una e trenta di notte, nella nostra struttura abbiamo 60 stanze, circa 20 sono destinate ai nuovi arrivati”. A preoccupare tuttavia sono le segnalazioni di alcuni dei privati confinanti col Residence, che segnalano atti di abuso edilizio nell’edificio già dal 2003, legati a costruzione di stanze e terrazzi senza le dovute autorizzazioni, nonché modifiche con abbattimento dei muri e ampliamento delle coperture confinanti con i vicini. Proprio sulla base di queste problematiche già nel 2003 l’Ufficio Tecnico municipale ha notato opere di sopraelevazione del terzo piano (con aumento della cubatura non assentibile) prive di titolo concessorio.

Nel 2007 il Corpo della Polizia Municipale (VIII gruppo) inoltre ha accertato che i lavori realizzati sono risultati privi di titolo, con i responsabili perseguibili ai sensi del D.P.R. 380/01. Da allora, stando alle dichiarazioni di altri residenti, sembrerebbe che i lavori siano stati parzialmente messi a norma. In seguito all’arrivo della comunità rom Scipioni è andato su tutte le furie, dichiarando per mezzo stampa di esser venuto a conoscenza del fatto addirittura dai cittadini. Il Presidente del VI ha accusato la Giunta capitolina, il Sindaco Marino e il Vicesindaco Nieri di aver abbandonato il nostro Municipio, di fatto bypassato senza esser stato interpellato sulla faccenda. Ma a rispondere è stato proprio Nieri tramite il suo ufficio stampa, dichiarando: “Scipioni deve aver fatto un po’ di confusione in tema di emergenze abitative. Sulle gestioni dei residence anche tramite convenzione per il Comune i referenti sono la Cutini e Ozzimo (Assessore Politiche Abitative, ndr). È senza dubbio intenzione del Vicesindaco come di tutta la Giunta capitolina giungere nel medio periodo a una chiusura parziale di queste strutture, magari dando, tramite i servizi sociali, un sostegno economico alle famiglie per affittare una casa”. Dunque, senza che la comunità né il Presidente venissero informati, il VI si fa carico di un’altra emergenza abitativa, dopo quella degli sfollati di Ponte di Nona e Torre Maura (reduci di Lampedusa nell’ex clinica). Un altro episodio questo che getta ombre lunghe sull’isolamento politico che sta attanagliando Scipioni e la sua maggioranza.

Manuel Manchi

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/allinsaputa-del-presidente-arrivano-i-rom-a-torre-angela/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.