«

»

Stampa Articolo

Action prende parola al Consiglio Municipale

ActionConsiglio4Durante il Consiglio dell’11 luglio Paolo Armillotta, esponente di Action per il Municipio VI, ha parlato ai consiglieri. In Aula erano presenti le famiglie dello stabile occupato di via Cerruti, Ponte di Nona. I consiglieri, però, si sono esposti solo dopo le sollecitazioni di Mastrantonio.

Prima dell’inizio del Consiglio, Paolo Armillotta ha preso parola. Rivolgendosi al Presidente Marco Scipioni, alla sua Giunta ed a tutti i Consiglieri presenti, l’esponente di Action ha voluto informare circa l’atto intimidatorio subìto dagli occupanti qualche giorno prima. Nella notte del 7 luglio, infatti, davanti il palazzo occupato a via Cerruti è stato posato uno zaino con un ordigno esplosivo, fortunatamente difettoso. Armillotta si definisce sconvolto dal fatto che tale notizia non sia stata ancora promulgata dagli organi di informazione, tanto che questo è rimasto un atto conosciuto esclusivamente nel quartiere. Alle sue spalle, quasi la totalità degli occupanti del palazzo, tra adulti, giovani, bambini e famiglie.

La richiesta è una sola: dare aiuto a chi ne ha bisogno. Partendo dal Municipio, per passare al Comune ed alla Regione Lazio, è indispensabile iniziare con i blocchi per gli sfratti dovuti a morosità incolpevole, cioè per tutti coloro che avendo perso il lavoro non possono più pagare l’affitto. Sarà necessario, poi, istituire dei tavoli con la Regione per lo sblocco delle liste d’attesa per gli alloggi popolari e dei finanziamenti per la costruzione di nuovi edifici destinati al pubblico. Prima di concludere il discorso, Armillotta ha invitato tutti ufficialmente alla manifestazione che si sarebbe tenuta a Ponte di Nona il giorno seguente. Appena posato il microfono, la Presidente del Consiglio Ambra Consolino ha iniziato a presentare l’ordine del giorno, causando l’ira e lo sgomento tra il pubblico che si aspettava una risposta.

Un coro di “vergogna!” ha fatto sospendere momentaneamente il Consiglio, che è ripreso pochi minuti dopo. A parlare sia gli esponenti di maggioranza che di opposizione. Il Consigliere Di Bella, Lista Civica per Marino, ha espresso solidarietà nei confronti degli occupanti. Tutto il Consiglio, inoltre, si è dimostrato disponibile ad un Consiglio Speciale per quanto riguarda la situazione in via Cerruti. Ha preso parola anche Roberto Mastrantonio, SEL, consigliere d’opposizione. Come era prevedibile, in quanto Paolo Armillotta era stato candidato nella lista SEL, si è dimostrato dalla parte degli occupanti e deciso a voler punire il gesto criminale. Ma è stato l’intervento dell’ex Presidente del Municipio, Massimiliano Lorenzotti (PDL), a causare l’ira degli occupanti e la loro successiva fuoriuscita dal Consiglio. Il motivo scatenante risiede nel fatto che Lorenzotti abbia parlato di case popolari, quando Action occupa esclusivamente stabili invenduti e privati.

Il “colpo di scena”, però, è avvenuto solo il giorno successivo, durante la manifestazione di Action a Ponte di Nona: nessuno dei consiglieri era presente. Neanche Roberto Mastrantonio, il candidato sostenuto per tutto il periodo elettorale da Action.

 

Lucrezia La Gatta

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/action-prende-parola-al-consiglio-municipale/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.