«

»

Stampa Articolo

A Tor Pignattara si progetta la mobilità ciclable del futuro

Marco Pierfranceschi

Marco Pierfranceschi

Un laboratorio organizzato dalla Scuola Popolare di Tor Pignattara che nei mesi di marzo-aprile insegnerà ai partecipanti come migliorare la ciclabilità urbana. Ne parliamo con il docente Marco Pierfranceschi.

Un corso per far conoscere la Roma ciclabile che non ti aspetti: le problematiche, gli studi, le analisi su come si possano risolvere alcuni dei problemi che vivono i ciclisti romani tutti i giorni. La Scuola Popolare di Tor Pignattara ha organizzato le lezioni del laboratorio di progettazione urbana orientata alla mobilità leggera, che comincerà giovedì 26 marzo alle 18 e 30.
Si parte da un’analisi dell’evoluzione urbanistica degli ultimi decenni per passare all’uso specifico della bicicletta in ambito urbano, fino a descrivere alcune esperienze di pianificazione territoriale. Per non limitarsi alla teoria il corso si concluderà con una lezione “in sella”, riflettendo su alcune delle situazioni descritte in aula.
Il docente di queste lezioni è Marco Pierfranceschi, appassionato pedalatore, esperto di mobilità ciclabile e protagonista di alcune iniziative dei gruppi per la mobilità sostenibile.”L’iniziativa – ci spiega – è nata dalla domanda innanzitutto. La cittadinanza stessa ha cominciato, col tempo, a interrogarsi su come muoversi meglio in bicicletta, dove fare piste e corsie ciclabili o quali interventi sia meglio fare. In questi anni sono state fatte delle piste ciclabili bruttissime e inutili. Bisogna quindi ragionare su come intervenire su una situazione esistente e consolidata”.Un corso che potrebbe essere visto anche come un messaggio alle istituzioni, nella speranza che prendano atto delle conclusioni di questo laboratorio: “Le istituzioni – continua Marco Pierfranceschi – sono in grave ritardo, hanno una concezione automobilistica della mobilità.
L’Amministrazione in realtà non conosce il punto di vista dei ciclisti, facendo così proposte campate in aria”.  Tra i temi delle lezioni c’è anche l’esperienza dei Diari della Bicicletta realizzata nel V Municipio. “Diciamo che è un successo a metà – commenta Marco Pierfranceschi – Il progetto ha disegnato una rete che però non è stata realizzata. Con dei fondi disponibili si potrebbe esplorare l’idea di fare dei percorsi leggeri con segnaletica a terra o sui muri”. Un corso che tra le sue finalità vuole essere un invito al Comune per investire dei soldi per questo progetto. “Il progetto – conclude – ha presentato all’Amministrazione i migliori percorsi possibili, confermati anche dai dati registrati dallo studio European Cycling Challenge. Il nostro corso vuole anche far sì che si replichi questa esperienza in altri Municipi, in modo da creare una rete comunale di percorsi ciclabili”. Emanuele Rigitano

Permalink link a questo articolo: http://www.fieradellest.it/a-tor-pignattara-si-progetta-la-mobilita-ciclable-del-futuro/

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.